POMARANCE. Zdenek Stybar ha ottenuto una vittoria spettacolare nella seconda tappa della Corsa dei Due Mari. Il campione ceco, diventato famoso nel ciclocross prima di passare alla strada, ha tagliato la linea del traguardo con un secondo di vantaggio su finisseur di livello eccelso come Peter Sagan ed Edvald Boasson Hagen. Con un sol colpo ha conquistato la Maglia Azzurra di leader della corsa, la Maglia Rossa di leader della classifica a punti e la Maglia Verde di miglior scalatore, mentre il suo compagno di squadra Bob Jungels ha completato il cappotto della squadra belga indossando la Maglia Bianca di miglior giovane.

Al via un gruppo di sei corridori era partito all’attacco sin da Camaiore: Simone Andreetta (Bardiani CSF), Giorgio Cecchinel (Androni Giocattoli – Sidermec), Cesare Benedetti (Bora-Argon 18), Luis Mas (Caja Rural -Seguros RGA), Nikolay Mikhailov (CCC Sprandi – Polkowice) e Federico Zurlo (Lampre – Merida). Giunti a un vantaggio massimo di 6’40”, hanno concluso la loro avventura a 10 km dall’arrivo. A quel punto Giovanni Visconti (Movistar Team), Mirko Selvaggi (Androni Giocattoli-Sidermec) e Diego Ulissi (Lampre – Merida) hanno attaccato in tre diversi momenti, rispettivamente a 5,7 km, 3,5 km e 3 km dall’arrivo. Mancavano solo 2,8 km quando Stybar è partito da solo, scegliendo come trampolino la parte più dura della salita. Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) ha provato a rientrare da solo ma a quel punto Stybar era ormai irraggiungibile.

Foto a cura di Stefano Dalle Luche.

(Visitato 410 volte, 1 visite oggi)
TAG:
ciclismo tirreno-adriatico

ultimo aggiornamento: 11-03-2016


Alla Cittadella la Coppa del Mondo del Carnevale

Successi per Don Bosco Mazzola e Piano di Conca