VIAREGGIO. Durante la serata di sabato i Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato a prevenire la commissione di furti e rapine, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo, classe 1975, libero professionista, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato.
In particolare i Carabinieri, nel proseguire con costanza l’attività di pattugliamento disposta dal Prefetto di Lucca e dal Comandante Provinciale dei Carabinieri al fine di contrastare la commissione dei reati in genere, a seguito di una segnalazione pervenuta al numero di emergenza 112, intervenivano presso il Supermercato Esselunga di Lido di Camaiore. Giunti sul posto i militari sottoponevano a controllo il predetto mentre si stava allontanando dal supermercato. A seguito degli accertamenti condotti i Carabinieri hanno appurato che l’uomo aveva utilizzato le casse automatiche pagando solo poche decine di euro di prodotti ma era uscito dal supermercato con numerose buste all’interno delle quali vi erano prodotti vari dei reparti di macelleria, profumeria, pescheria, drogheria e bevande alcoliche, per un valore complessivo di 320 euro, che non erano stati pagati.
La refurtiva recuperata è stata immediatamente restituita al supermercato mentre il cittadino italiano è stato condotto in caserma per le incombenze di rito e successivamente trasferito presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida che avrà luogo nella mattinata odierna presso il Tribunale di Lucca.

(Visitato 2.010 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carabinieri cronaca esselunga furto lido di camaiore spesa

ultimo aggiornamento: 14-03-2016


In Provincia di Lucca Il Bullismo non è di casa

Recuperata boa alla deriva da Lavagna a Viareggio