VIAREGGIO. Nuova puntata di A Spasso con Galatea, la rubrica dedicata all’arte, alla cultura, alla storia e alle tradizioni della nostra Versilia, realizzata grazie a Stefania e Tessa del blog Galatea Versilia.

Sapevate che il Festival della Canzone Italiana ha origini viareggine?

La manifestazione, nata grazie all’imprenditore Sergio Bernardini e al giornalista Aldo Valleroni, ebbe inizio nell’estate dei 1948 presso la Capannina del Marco Polo. Venne trasmessa radiofonicamente grazie all’interesse della sede Rai di Firenze e riscosse un buon successo. L’anno successivo venne riproposta, nonostante l’Azienda Autonoma di Soggiorno fosse contraria, e alcune strumentazioni vennero messe a disposizione dal Comando Americano di Camp Derby di Tirrenia.

Purtroppo la terza edizione non ebbe luogo per problemi economici: l’Azienda autonoma, non credendo nella manifestazione, preferì investire nel Carnevale e consigliò alla Capannina di organizzare una mostra canina. Molti viareggini, tra cui il marchese Bottini (direttore dell’Azienda di Soggiorno), non capivano la necessità di un altro evento canoro in città: Viareggio aveva già le canzonette del Carnevale!

La notizia della mancata edizione del Festival venne rimbalzata dalla stampa locale e l’allora Direttore del Casinò di Sanremo, in vacanza a Viareggio, ne venne a conoscenza. Prese subito contatti con la Rai e nel 1951 la manifestazione venne trasferita nel suo locale. Da 66 anni quindi il Festival della Canzone Italiana viene organizzato in Liguria creando un indotto economico non da poco per la città dei fiori.

A Viareggio non rimane che rimpiangere una scelta sbagliata!

(Visitato 685 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento