Giovanni Costantino Presidente di "The Italian Sea Group"

Marina di Carrara. Giovanni Costantino, Presidente di The Italian Sea Group, annuncia l’inizio della stagione dei vari: “È un periodo di grande fermento dei i Nuovi Cantieri Apuania dove sono in corso i preparativi per il varo di tre delle quattro commesse previste per il 2016, nel frattempo in cantiere continuano incessanti i lavori su altri sei yacht in costruzione tra i 40 e i 75 metri.”.Admiral_E_Motion_55_ready_to_be_launched

Il primo trimestre del 2016 inizia sotto i migliori auspici per Nuovi Cantieri Apuania, dove il primo varo dell’anno è previsto per il 24 Marzo, e riguarda il primo 55 metri della serie E Motion di Admiral, che sarà battezzata con il nome “Quinta Essentia”. Seguiranno il varo di un altro Admiral, questa volta un 50 metri, della serie C Force, e a conferma del grande successo della serie Impero, sarà varato il terzo esemplare di 38 metri RPH. L’ultimo varo dell’anno è invece in programma per settembre e riguarderà un progetto Custom di 39 metri.

Sia l’E Motion 55 Hybrid “Quinta Essentia” sia il C-Force 50, faranno bella mostra di sé al prossimo Monaco Yacht Show a Settembre 2016. L’impero 38 RPH parteciperà invece al Cannes Yachting Festival 2016.

The Italian Sea Group

TheItalianSeaGroup_ShipyardÈ oggi uno dei più grandi gruppi conglomerati della nautica internazionale. Guidato dall’imprenditore Giovanni Costantino, il gruppo opera sul mercato con diversi brand, Admiral, Admiral Sail, Tecnomar, caratterizzanti lo yachting di lusso a vela e a motore, NCA e NCA Refit, caratterizzanti la produzione navalmeccanica ad alto valore tecnologico e il refit, soprattutto per lunghezze superiori ai 60m. Il cantiere si espande oggi su una superficie di circa 100.000mq, con facilities importanti quali 11 aree produttive, 2.000 m di banchina, 200 m di bacino ed una capacità di sollevamento tramite gru e travel totale pari a 1.000t.

A gennaio di quest’anno è stata aperta a Fort Lauderdale (Florida, USA), la sede di The Italian Sea Group Americas, registrando un entusiasmante riscontro da parte del mercato dell’intero continente americano.
Il dipartimento Ricerca & Sviluppo, il Dipartimento Tecnico e il team di Design interni al cantiere continuano a lavorare senza sosta su nuovi progetti custom della flotta Admiral che saranno presto svelati.
Su un altro versante, la divisione Refit del Gruppo, “NCA Refit”, sta registrando un rapidissimo incremento delle sue attività da giugno dell’anno scorso, con diversi progetti completati, inclusi il M/Y Quattroelle (Lürssen di 88 m), e il M/Y Smeralda (Silver Fast di 77 m), e altri ancora in progress.

 

(Visitato 2.233 volte, 1 visite oggi)