VIAREGGIO. “Il fallimento della Viareggio Patrimonio, se confermato dalla Corte di Appello di Firenze, determinerà, come detto dal curatore fallimentare Bellomo, la messa in vendita degli immobili di proprietà della società tra cui la piscina comunale”. Lo ricorda in una nota Luca Poletti, capogruppo del Pd in consiglio comunale.

“Oltre a questo fatto, già di per sé grave, va aggiunta l’insicurezza che gli attuali gestori hanno in vista della prossima stagione. Infatti attualmente la convenzione è ancora a capo della Patrimonio che ovviamente, essendo in esercizio provvisorio, non potrà proseguire nel rapporto convenzionale con gli stessi gestori .

“A questo punto urge prendere delle decisioni che a mio parere sono inevitabilmente due – lavorare su ogni piano (legale, amministrativo, politico) affinché la piscina rimanga di proprietà pubblica e operare rapidamente per confermare, per un periodo di almeno un anno, la gestione della piscina alle attuali società per scongiurare ogni ipotesi di chiusura del servizio, in attesa delle decisioni in merito alla proprietà dell’immobile e dell’effettuazione di un bando di gara per la futura gestione.

“Viareggio non può permettersi la chiusura della Piscina, come credo non possa accettare una privatizzazione della stessa.

“Alcuni dati:

– Associazioni che gestiscono (Comitato Associativo Sport Acquatici): Artiglio Nuoto, Nuoto Viareggio, Tirrenica Nuoto, Sub Viareggio, Sub Artiglio, CSI e UISP.
– Utenti della piscina circa 450 giorno, 150mila presenze l’anno.
– Spazi acqua gratuiti per 400 ore dedicati agli studenti in orario scolastico
– Attività gratuite per portatori di handicap e soggettio disagiati..
– Attività riabilitativa di convenzione con ASL a prezzi convenzionati
– Oltre 600 tesserati delle società sportive di: nuoto agonistico, scuola nuoto, propaganda nuoto, pallanuoto (attualmente gioca a Livorno e i ragazzi si sono autotassati), nuoto sincronizzato, sub
– Corsi brevetti di salvataggio.
– Tariffe decise dal Comune (tra l’altro ferme dal 2011)

“Sono a lanciare un appello a tutti (istituzioni, associazioni, utenti della piscina, forze politiche e sociali) affinchè si impedisca a Viareggio la perdita dalla piscina, una struttura importante per i risvolti sportivi e sociali che la stessa rappresenta e ha rappresentato per la nostra città. Stessa cosa vale e andrà fatta anche per gli altri impianti di proprietà della Patrimonio. Il tempo sta scadendo, diamoci da fare”.

(Visitato 335 volte, 1 visite oggi)
TAG:
luca poletti pd piscina viareggio

ultimo aggiornamento: 31-03-2016


“Viareggio non può accogliere altri profughi”

“I migranti li mettano nell’appartamento di Renzi”