VIAREGGIO. Nella giornata in cui la Elga Tecnica Industriale manca un’altra volta la presenza al campo (seconda rinuncia del girone, alla terza la società sarà estromessa dalla competizione) e lascia come all’andata i tre punti al Bronx senza giocare, oltre a prendersi un altro punto di penalizzazione, la quartultima settimana dei play-off del campionato di calcio a 7 UISP consegna a Elle Erre Caldaie e Roumanian Style la matematica certezza della partecipazione alle semifinali in gara secca che chiuderanno la stagione 2015-2016 per quanto riguarda la fase provinciale. Le loro vittorie lasciano Mai Senza United e Il Pinolo sul fondo della classifica, prime escluse dalla fase finale, anche se comunque tutte e due hanno guadagnato terreno su chi le precede e possono ancora sperare di ritagliarsi un posto, specialmente se le difficoltà della Elga non cesseranno. Per ora però le gerarchie rimangono quelle previste: la Elle Erre Caldaie prosegue la sua marcia alla ricerca del primo titolo provinciale, un risultato che l’allenatore Valerio Cupisti e la sua squadra inseguono da almeno cinque stagioni, con un rotondo 5-0 sul Pinolo firmato dalle doppiette di Bertini e Lencioni e dal singolo di Lazzini. Il Roumanian Style, pur giocando molto rimaneggiato, ha comunque la meglio sul Mai Senza United per 4-2 grazie alla tripletta del suo capocannoniere Florin Cojocariu, eterno bomber e allenatore della squadra che cerca a sua volta il primo titolo provinciale, e al sigillo di Balog che rendono vana la doppietta di Pardini. Al terzo posto, i campioni uscenti del Bronx sono a loro volta quasi sicuri del posto play-off mentre capire qualcosa della Elga Tecnica Industriale orienterà sicuramente le opinioni su quanto succederà per quanto riguarda il quarto e ultimo posto utile.

CLASSIFICA: Elle Erre Caldaie 18, Roumanian Style 15, Bronx 11, Elga Tecnica Industriale 7, Mai Senza United 4, Il Pinolo 3.

Non si ferma la corsa del Real Corsanico in testa alla classifica del girone unico della Coppa Versilia al termine del girone di andata: la squadra collinare vira per prima la boa di metà girone con la quinta vittoria consecutiva, anche se non è stato affatto facile prevalere sull’Osteria Trinchetto, quarta forza del campionato. Il punteggio finale di una partita ricca di reti è 6-4 e le firme sono di autore: Favazza, Jonata Molteni (doppietta per il centravanti dell’Atletico Q.M. in Seconda Categoria), Nicolò Molteni, Preci e Cheli per i vincitori, Romani (doppietta anche per lui), Govoni e Cristiano Ciardelli (altro nome noto nel calcio dilettantistico versiliese come allenatore, ma anche già vincitore da giocatore di un campionato UISP di calcio a 7 nel 2009) per i battuti. Difficile anche la vittoria dell’Edicola Franceschini, seconda forza del girone distante un solo punto dalla vetta, sul fanalino di coda Le Calzature Da Prato: 5-4 di misura per i camaioresi, a segno con Dini, Musetti (doppietta), Francesconi e Di Leonardo, mentre non bastano la doppietta del presidente Cinquini e le marcature di Bitozzi e Russo per gli sconfitti. A livello di punteggio, la vittoria più facile della giornata è quella della terza in classifica, La Roja, che surclassa il Verde Ambiente con un nettissimo 7-1 in cui spiccano le doppiette di Martini e Zerouki accompagnate dai gol di Cricchio, Toti e Volpe con punto della bandiera di Baldini per i campioni uscenti, però molto distanti dalla quarta posizione che vuol dire accesso alle semifinali decisive per la conquista del trofeo. Nella partita conclusiva della giornata, il Ristorante La Casina “doppia” il Roumanian Junior con un 6-3 siglato dalla tripletta di Toscano e dai gol di Mencacci, Frazzetta e Peporini a superare le marcature romene di Costeche, Alimanovic e Romanescu.

CLASSIFICA: Real Corsanico 19, Edicola Franceschini 18, La Roja 16, Osteria Trinchetto 12, Ristorante La Casina 7, Roumanian Junior 5, Verde Ambiente 3, Le Calzature Da Prato 0.

(Visitato 84 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio a 7 uisp

ultimo aggiornamento: 05-04-2016


La sintesi di Viareggio-Massese (video)

Palagi: “Contentissimo per il ritorno di Mirko”