CAMAIORE. Nel corso dell’intero fine settimana è stata ulteriormente incrementata l’azione di pattugliamento dei Carabinieri su tutto il territorio del Comune di Camaiore. In particolare, come disposto dal Prefetto di Lucca e dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, sono state controllate nelle ore serali e notturne le frazioni più isolate mentre durante la giornata è stata passata al setaccio l’intera passeggiata al fine di prevenire e reprimere la commissione di furti, scippi e dei reati in genere.
Nel corso dei controlli i Carabinieri della Stazione di Camaiore hanno tratto in arresto un uomo, classe 1983, nullafacente, pregiudicato, in quanto condannato alla pena definitiva di 2 anni e 8 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole dei reati di rapina aggravata, indebito uso di carte di credito e di pagamento, lesioni personali aggravate, molestia alle persone, atti persecutori, violazione di domicilio, danneggiamento aggravato e violenza privata, commessi in Camaiore e Viareggio sino a maggio 2015, mese in cui venne arrestato in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.
In particolare i Carabinieri hanno accertato che l’uomo aveva in più circostanze molestato ed aggredito fisicamente una donna con la quale aveva avuto una breve relazione, interrotta già da qualche anno. In una circostanza l’uomo arrivò a rapinare la malcapitata sottraendole il bancomat ed una piccola somma in denaro, provocando alla vittima anche alcune ferite.
Inoltre in un’altra occasione l’uomo è stato sottoposto a controllo dai Carabinieri che lo trovarono all’interno di un bar del luogo in evidente stato di alterazione dovuta all’abuso di sostanze alcoliche. In quella circostanza lo stesso venne trovato in possesso di un coltello della lunghezza di circa 25 cm che gli venne immediatamente sottratto e posto sotto sequestro. Il predetto è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Pisa ove sconterà la pena inflittagli.
Inoltre, nel corso della medesima attività di controllo, i Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore hanno rintracciato e tratto in arresto un uomo, classe 1978, nullafacente, pregiudicato, poiché condannato alla pena definitiva di 4 mesi in quanto riconosciuto colpevole di 2 tentativi di furto su autovetture che erano parcheggiate a Forte dei Marmi e a Marina di Massa, entrambi commessi nell’anno 2015. A conclusione delle incombenze di rito il predetto è stato condotto presso la propria abitazione ove sconterà la pena agli arresti domiciliari.

(Visitato 928 volte, 1 visite oggi)
TAG:
aggressioni camaiore carabinieri cronaca molestie

ultimo aggiornamento: 11-04-2016


“Il sindaco restituisca la piscina a bimbi e ragazzi”

Alcol e volante, 8 patenti ritirate in Versilia