E’ iniziata dal Gran Caffè Margherita, dove “si vedeva in certi dopopranzi, in un suo angolo, Giacomo Puccini”, come ricorda Mario Tobino, l’avventura degli “Amici del Festival Pucciniano”, associazione che punta a promuovere la cultura legata al Maestro con eventi e progetti didattici.

Avvicinare i più giovani all’opera lirica e portare il teatro musicale di Giacomo Puccini sui banchi delle scuole viareggine e torrelaghesi: sono due degli obiettivi che si sono prefissati gli “Amici del Festival Pucciniano”, associazione di appassionati nata lo scorso 15 dicembre e che si è presentata ufficialmente al Gran Caffè Margherita di Viareggio. Un “battesimo” al quale hanno partecipato anche il vice sindaco di Viareggio e assessore alla creatività, Rossella Martina, il direttore generale della Fondazione Festival Pucciniano, Franco Moretti, il professor Emiliano Sarti e gli artisti dell’Accademia del Festival lirico torrelaghese e che è stato salutato da una sala, quella dello storico locale Liberty, gremita in ogni ordine di posto.

“Tutti i più grandi teatri italiani, dalla Scala di Milano al San Carlo di Napoli – ha spiegato Eva Fabbri, presidente dell’associazione – sono affiancati nella loro attività da associazioni di amici sostenitori. Una cosa che mancava, da tempo, a Torre del Lago Puccini”. E che ha spinto un piccolo gruppo di appassionati a incontrarsi davanti a un notaio, esattamente quattro mesi fa, per svolgere le pratiche necessarie alla costituzione dell’associazione “Amici del Festival Pucciniano”.

“Il nostro programma è ambizioso – ho sottolineato Alessandro Lippi che, del sodalizio, è vice presidente – ma dettato da necessità semplici e concrete, concentrate sulla diffusione di tutta la cultura legata a Giacomo Puccini e sulla valorizzazione del Festival di Torre del Lago”.
Promuovere progetti di educazione musicale nelle scuole, avvicinare i giovani all’opera e sostenere quelli che vogliono intraprendere la carriera di cantanti; ancora, incontri tematici, guide all’ascolto, scambi con altre associazioni ed enti musicali e culturali, tutte iniziative che gli “Amici del Festival Pucciniano” organizzeranno in autonomia ma cercando sempre la collaborazione della Fondazione lirica torrelaghese che, a tutti i soci, offrirà uno sconto sui biglietti d’ingresso al Gran Teatro all’Aperto Giacomo Puccini.

La quota fissata quest’anno per diventare socio effettivo è di 25 euro (15 per gli under 25), da versare nelle modalità indicate sul modulo d’iscrizione che sarà inviato, su richiesta, per posta elettronica e, a breve, sarà scaricabile dal sito internet degli “Amici del Festival Pucciniano”.
Per informazioni: [email protected] e pagina Facebook facebook.com/amicidelfestivalpucciniano

Questa la composizione del direttivo:
Presidente: Eva Fabbri; vice presidente: Alessandro Lippi; consigliere segretario: Laura Buti Raffo; consigliere: Federico Masi; tesoriere: Patrick Baldini.

(Visitato 142 volte, 1 visite oggi)

Cinquant’anna di successi. La storia di “Romano”

Il Comune si riprende 7 impianti sportivi