Il Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio, ormai meta affermata anche per il pubblico corporate grazie all’ampia disponibilità di sale congressi perfettamente equipaggiate e all’incomparabile atmosfera versiliana, offre ai propri ospiti Mice tante attività complementari. Da oggi, in particolare, le aziende che tengono un evento – di qualsiasi tipologia – presso il Grand Hotel Principe di Piemonte possono far vivere ai propri invitati, con tutti i crismi dell’esclusività, due delle emozioni più suggestive offerte dalla natura e dalla cultura della Versilia: una gita in barca al lago di Massaciuccoli (con tappa alla casa del Maestro Giacomo Puccini) e/o una visita guidata all’immenso Parco Naturale Migliarino–San Rossore–Massaciuccoli.

Il Lago di Massaciuccoli e la casa del Maestro Puccini
Il lago di Massaciuccoli offre un’indimenticabile tavolozza di colori, tra la rigogliosa vegetazione (splendida in ogni stagione), le tonalità del cielo che si specchiano nel
lago e le numerose specie ornitologiche che lì s’annidano. Il percorso si snoda lungo la Riserva naturale del Chiarore e si addice non solo agli
amanti del birdwatching ma a tutti gli appassionati della natura a cinque stelle. Le escursioni, guidate, possono effettuarsi su barca o in battello, oppure, su richiesta, anche su canoe, kayak e barche a remi. Dall’altra sponda si trova Torre del Lago con la famosa casa-museo del Maestro Giacomo Puccini, cui la Versilia è eternamente legata da un legame affettivo prima ancora che artistico. La visita è un’eccellente occasione per immergersi nelle atmosfere – che fra quelle mura resistono miracolosamente intatte – in cui il Maestro componeva, un secolo e più fa, i propri capolavori.

Il Parco di San Rossore
Il Parco Naturale Migliarino–San Rossore–Massaciuccoli si estende sulla fascia costiera delle province di Pisa e Lucca comprendendo i comuni di Pisa, Viareggio,
San Giuliano Terme, Vecchiano, Massarosa e Livorno. Comprende inoltre il Lago di Massaciuccoli, le foci dei fiumi Serchio, Arno e Fiume Morto, la ex Tenuta Presidenziale di San Rossore, le pinete del Tombolo, di Migliarino e della Macchia Lucchese, nonché la torre e le secche della Meloria.

Presenta varie tipologie di ambienti naturali. Un terzo della superficie è ricoperta da boschi e presenta alberi di pioppo, ontano, frassino, leccio e pino (pino domestico e
pino marittimo). Inoltre sono presenti anche dune ed aree palustri. In questi ambienti è presente una flora rara (drosere, periploche, osmunda, ibisco rosa). La fauna annovera una ricca varietà di uccelli, tra i quali il germano reale, gli ardeidi (l’airone cenerino, l’airone bianco maggiore e la garzetta), i trampolieri, i gabbiani, le anatre e i cormorani. Ci sono anche la poiana, il cavaliere d’Italia, il gruccione e le gallinelle. Nel bosco è facile incontrare la specie del picchio verde e rosso. Oltre agli uccelli sono presenti diversi mammiferi di media e piccola taglia, tra i quali il daino, il cinghiale, il coniglio selvatico e la volpe rossa. Sono presenti un po’ tutti i pesci d’acqua dolce (carpa, luccio, tinca…), oltre ai pesci che risalgono i fiumi dal mare come l’anguilla e il cefalo. Difficile immaginare un tuffo nella natura più grande e completo di questo.

(Visitato 96 volte, 1 visite oggi)

Un week-end con “Vintage e Vinile”

Sua Eminenza Cardinale George Pell in visita a Viareggio