Diego Ulissi, da buon toscanaccio, la butta sull’ironia per commentare la multa da 165 euro inflitta a Mario Cipollini passato in bici col rosso nella sua Versilia: “Innanzi tutto – dice il corridore della Lampre – spero che non abbiano dovuto rincorrere Mario per notificargli la multa, visto che in bici va ancora molto forte!”.

Poi, il corridore di Cecina, oggi autore di una buona prova a cronometro nella 15a tappa del Giro, affronta il punto: “Se le regole e le leggi vengono applicate in maniera unanime è giusto rispettarle, quindi anche i ciclisti devono rispettarle. L’importante è che ci sia una altrettanto intensa attenzione e tutela nei confronti dei ciclisti, spesso a rischio quando pedalano per strada”.

(Visitato 340 volte, 1 visite oggi)
TAG:
ciclismo diego ulissi mario cipollini

ultimo aggiornamento: 22-05-2016


Arzelà lascia il Real Forte Querceta

Lippi dice sì a Tavecchio