Si è corsa domenica in Svizzera la Chatel St. Denis-Les Paccots, seconda gara del Campionato europeo di velocità in salita. A rappresentare i colori del Moto Club Franco Mancini 2000, c’era il pilota Daniele Lombardi, da tutti conosciuto con il nomignolo di Baron in sella ad una Honda CBR1000RR. Baron pilota residente a Camaiore, ma da quest’anno in forza al sodalizio isolano, era partito con l’obiettivo di centrare il podio nella classe Superbike ed abbassare  il tempo fatto registrare nell’edizione 2015.

Baron alla fine dei due giorni tra prove e gara, può dirsi pienamente soddisfatto, visto che è riuscito sia a salire sul podio e sia ad abbassare il tempo della passata stagione. Ma forse ora alla gioia si sommerà la convinzione di poter fare di più, visto che Baron è finito a pochi decimi dai primi. La classifica finale, ha visto primeggiare il francese David Jean Luc (Kawasaki zx10r), davanti all’italiano Stefano Bonetti anche lui su Kawasaki zx10r ed a Daniele Lombardi (Honda CBR1000rr), tutti e tre separati da meno di un decimo di secondo.

Il prossimo appuntamento per il Campionato Europeo è per giugno in Italia e precisamente in provincia di Imperia.

(Visitato 85 volte, 1 visite oggi)
TAG:
baron daniele lombardi motori

ultimo aggiornamento: 23-05-2016


Beach soccer, cinque viareggini in Nazionale

Ennesimo record per il “Caimano”