Sotto 4-2 e poi avanti 5-4 in pochissimi minuti. Con la gioia di portare la finale scudetto di hockey su pista a gara-cinque e stavolta davvero in casa, su una pista che non ha segreti. Serviva una vittoria al Forte dei Marmi per non farsi scucire il tricolore sul petto dall’Amatori Lodi e così è stato: i rossoblù annullano il match-point dei lombardi e pareggiano i conti nella serie della finale scudetto. Che, come l’anno scorso, sarà decisa con gara-cinque.

Se i meriti del Forte sono tangibili, le colpe del Lodi si possono toccare ancor più con mano. Perché i giallorossi, avanti 2-1 negli scontri diretti prima della gara di stasera, non solo avevano la possibilità di interrompere l’egemonia fortemarmina dell’ultimo biennio e di festeggiare lo scudetto davanti a 2mila tifosi ma erano pure andati al riposo sul 2-0. Il merito è stato dell’ex di turno Verona, che fa subito secco Stagi, e di Ambrosio che proprio a cinque secondi dall’intervallo raddoppia.

Il Forte sembra quasi rassegnato, ma al rientro in pista fa capire di non essersi ancora arreso: è di Torner il rigore che riapre i giochi. E poco dopo Cancela rimette tutto in discussione: 2-2. Sospinto dalla bolgia del PalaCastellotti, e aiutato da qualche falla in difesa, il Lodi si avvicina verso lo scudetto grazie ai gol di Verona e Illuzzi. Sembra fatta. E invece il Forte accorcia ancora con Cancela.

Poi, a meno di due minuti dalla fine, ecco la svolta: Verona cade nella metà campo avversaria e per l’arbitro Eccelsi è fallo di simulazione, il decimo di squadra del Lodi. Tiro libero per il Forte che Gil sbaglia per poi farsi perdonare ribadendo la pallina in rete. Dall’incubo dei supplementari il Lodi passa a quello di gara-cinque: passano pochi secondi e con una fucilata in diagonale Gil timbra il gol del sorpasso. Mai come stavolta la fine della squalifica del campo poteva avere sapore più dolce.

(Visitato 688 volte, 1 visite oggi)
TAG:
amatori lodi finale scudetto Forte dei Marmi hockey su pista

ultimo aggiornamento: 29-05-2016


Viareggio epico, la finale di Champions è realtà

La fotogallery di Lodi-Forte