Bloccare telefonate da call center oggi si può, scopri come - Inchieste, Life Style Versiliatoday.it

Bloccare telefonate da call center oggi si può, scopri come

Nato il Registro Pubblico delle Opposizioni iscrivendosi si potranno bloccare i disturbatori

Bloccare telefonate da call center dal primo febbraio si può iscrivendosi al Registro pubblico delle opposizioni. tuttele persone che non vogliono essere disturbate a casa devono, e dico devono, iscriversi al registro pubblico delle opposizioni.

Come bloccare telefonate da call center e cosa cambierà rispetto a prima?

Iscriversi al registro per bolccare telefonate da call center è, relativamente, semplice:

• Lo si può fare compilando l’apposito modulo sul sito inserendo i propri dati personali e numero di telefono
• Inviarlo via e-mail all’indirizzo abbon[email protected] .
• È anche possibile iscriversi inviando un fax al numero 06.5424822 o una raccomandata, con allegati copia del proprio documento di identità e il numero di telefono che si vuole iscrivere.

L’Associazione Altroconsumo, nell’ambito del progetto “Check up diritti”, realizzato in collaborazione con la Casa del Consumatore, Acu e Codici e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha già attivato il numero verde 800.194.491 al quale tutti potete rivolgervi per chiarimenti e informazioni.

Il registro è la soluzione definitiva per bloccare il telemarketing selvaggio?

No, così non sembra per due motivi fondamentali:
Il primo è che se è vero che le societa di telemarketing non possono contattare le persone che hanno fatto l’iscrizione al registro, è anche vero che potranno continuare a farlo qualora in passato tu abbia dato esplicitamente il consenso;

Il secondo motivo che nasconde la fregatura è che se prima il telefono poteva squillare se l’utente aveva detto di non aver niente in contrario ad essere contattato (OPT-IN), da oggi invece la telefonata potrà sempre arrivare a meno che non si comunichi di non voler essere disturbato (OPT-OUT) attraverso l’iscrizione al Registro delle Opposizioni.

Possiamo certamente affermare che il legislatore ha peggiorato le cose ma da ad ognuno di noi la possibilità di mettersi a riparo e bloccare telefonate da call center.

Attenzione dunque anche a quando vi fanno firmare i moduli per il rispetto della privacy per il trattamento dei dati personali previsti dalla legge 196/2003. Con troppa disinvoltura e con un pizzico di malafede banche, compagnie telefoniche, aziende, gestori di servizi ci fanno riempire questi moduli di crocette, non pensando alle conseguenze che queste nostre crocette ci porteranno nel tempo.
I nostri dati sensibili vengono in gergo chiamati Seed (semi) e vengono venduti a caro prezzo se noi consentiamo di farlo:

Bloccare telefonate da call center sottoscrivendo solo la prima sezione del modulo di informativa sulla privacy

In un modulo di informativa della privacy ci chiedono sempre di fare tre crocette su altrettante sezioni e di firmare in calce.
• La prima sezione autorizza il trattamento dei dati personali per i fini relativi al contratto che avete stipulato;
• La seconda sezione autorizza la società con la quale avete stipulato il contratto  a contattarvi per fini commerciali e pubblicitari propri;
• La terza sezione autorizza la società con la quale avete stipulato il contratto a vendere i vostri dati sensibili.
SOLO LA PRIMA SEZIONE È OBBLIGATORIA e vi consigliamo di scrivere NO a fianco dello spazio dove mettere la crocetta sulle altre due sezioni.

Il deterrente?
Il mancato rispetto delle prescrizioni dell’Autorità comporterà l’applicazione di una sanzione da 30mila a 180mila euro, che potrà raggiungere, nei casi più gravi, i 300 mila euro. Quindi, se rilevate degli illeciti, segnalatelo a:

[email protected]
Posta ordinaria o raccomandata a :
Gestore registro pubblico delle opposizioni – informazioni
Ufficio Roma Nomentano
Casella postale 7212
00162 Roma

 

(Visitato 1.662 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 05-06-2016 11:06