Uno spazio unico, una scommessa vincente, la MAG – Mediolanum Art Gallery ha aperto i battenti in pieno centro a Padova e il vernissage è stato l’occasione per accendere i riflettori sugli artisti che fanno riferimento alla manager Chiara Bacci, molto attiva nella promozione dei talenti e nell’organizzazione di eventi e performance uniche nel loro genere.

La MAG sarà una galleria aperta alla contemporaneità con l’obiettivo di valorizzarne le eccellenze artistiche. Tra i tantissimi artisti del panorama contemporaneo scelti dal famoso critico Giorgio Grasso, curatore della Mediolanum Art Gallery, due versiliesi Alfio Bichi, pittore delle ombre, e Massimiliano Brogi, scultore del femminile, che sono stati tra i più apprezzati durante l’inaugurazione dello spazio espositivo.

Ottimi riscontri anche per il carrarino Richard Silvaggio e per la padovana Chiara Beggiato, la più giovane tra i talenti della CBA – Chiara Bacci Arte.

Chiara Bacci e Giorgio Grasso alla MAG

Un’inaugurazione in grande stile per il progetto fortemente voluto dal professor Giorgio Grasso con cui Chiara Bacci collabora e con cui sta lavorando anche ad idee e progetti da sviluppare proprio in Versilia.

Il noto critico, accompagnato da Chiara Bacci, ha infatti recentemente incontrato le amministrazioni di Pietrasanta e Seravezza, visitando complesso di Sant’Agostino e Palazzo Mediceo, proprio per gettare le basi di future collaborazioni.

Intanto la CBA si gode il successo dei suoi artisti a livello nazionale, ultimo dei quali proprio la MAG di Padova.

(Visitato 252 volte, 1 visite oggi)

Una vera e proria maratona pucciniana per la notte Bianca di Viareggio

A Tonfano arriva il galeone dei pirati