In Versilia nasce un nuovo comitato contro il caro acqua: si chiama “Acqua alla gola Versilia” e il 1° luglio prossimo alle ore 21,15 presso la circoscrizione Marco Polo a Viareggio svolgerà una prima assemblea pubblica, aperta dunque a tutta la cittadinanza.

“La Toscana è la Regione d’Italia più cara per quanto riguarda le tariffe dell’acqua”, si legge in una nota a firma del comitato. “In particolare è il territorio gestito da Gaia Spa, quello con le tariffe più alte. La scelta di creare una Società (appunto Gaia Spa) per la gestione della rete idrica integrata viene fatta perché all’epoca della sua fondazione veniva dichiarato che una gestione unificata, non più comunale, avrebbe portato a tariffe più basse per l’acqua e un servizio più efficiente.

“La verità è stata invece l’esatto contrario, le tariffe sono sempre più aumentate sino a raggiungere cifre assolutamente non più accettabili, inoltre il servizio si è degradato sempre di più. Gaia Spa è una società di diritto privato con capitale pubblico (dei Comuni che hanno aderito) ed oggi ha un disavanzo di decine di milioni di Euro che vuole scaricare su tutti gli utenti. Inoltre, avendo come fine il guadagno, e non gli interessi della cittadinanza, intende vendere l’acqua delle Apuane ad altri territori.

“E’ partita da tempo una mobilitazione di cittadini che vogliono che l’acqua torni ad essere veramente pubblica, gestita direttamente dai Comuni, singolarmente o in modo consorziato, sotto il controllo dei cittadini stessi. L’acqua è un bene essenziale, le Apuane sono uno dei bacini idrici più grandi d’Italia e l’acqua non po’ essere distribuita ai cittadini con costi così elevati, e soprattutto non può essere una fonte di speculazione.

“Già a Massa, a Carrara, a Forte dei Marmi, a Camaiore e Viareggio è iniziata una raccolta firme a sostegno di una petizione rivolta ai sindaci di quei Comuni affinché si attivino per superare la gestione da parte di Gaia e nel frattempo prendano provvedimenti per fare diminuire le bollette.

“In Versilia sta nascendo un coordinamento tra varie strutture sociali per proseguire ed ampliare la raccolta firme nel territorio e quindi per raggiungere tale obiettivo. Il coordinamento si chiamerà ‘Acqua alla Gola Versilia’ e agirà in stretta collaborazione con il coordinamento già creato a Massa che si è dato il nome di ‘Acqua alla Gola’.

(Visitato 1.656 volte, 1 visite oggi)
TAG:
acqua acqua alla gola versilia gaia spa viareggio

ultimo aggiornamento: 28-06-2016


Come chiedere i bidoni della differenziata per attività commerciali

170 bambini protagonisti dei campus estivi comunali