Il lavoro paga. Sempre, o quasi. Almeno nel caso di Diletta Carli, sì. Ci sarà alle Olimpiadi di Rio de Janeiro di agosto, convocata dal direttore tecnico della Federnuoto Cesare Butini, premiata per gli ottimi crono ottenuti al meeting “Settecolli” di Roma dello scorso week-end. Non aveva ottenuto l’aritmetica qualificazione per i Giochi, ma l’ottimo stato di forma (fisico e mentale), l’esatto opposto degli Europei di Londra, le è valso la chiamata per la rassegna a cinque cerchi, la seconda consecutiva dopo quella di Londra del 2012, in cui raggiunse la finale nella staffetta 4×200 stile. Diletta aveva appena 16 anni, oggi si presenta all’evento più importante con maggiore consapevolezza ed esperienza.

(Visitato 958 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Diletta Carli nuoto olimpiadi rio de janeiro

ultimo aggiornamento: 01-07-2016


Vizzoni non riesce a qualificarsi per le Olimpiadi

Impazza il mercato delle versiliesi