“Gentili signore e gentili signori, vi chiedo scusa, chiedo scusa a questi straordinari artisti, chiedo scusa a Giacomo Puccini. non ce la faccio più a continuare a dirigere”.

Con queste parole questa sera (venerdì 15 luglio) il direttore d’orchestra e Presidente della Fondazione Puccini, Alberto Veronesi, al termine del primo atto della Tosca ha interrotto la direzione per protestare contro l’annullamento dell’elezione da parte del Tar del sindaco Giorgio Del Ghingaro.

“Alla profonda prostrazione per i fatti terribili di Nizza, a trecento chilometri da qui, su questa costa, si aggiunge la profondissima prostrazione per l’insulto all’istituto della democrazia che si è perpetrato nel comune di Viareggio.

Chi mi conosce sa che sono appassionato del mio lavoro, ho lavorato con i più grandi artisti del mondo e con le più grandi orchestre, qui a torre del Lago ai vertici della Fondazione Puccini e a capo di questa orchestra da ben 17 anni.

Non voglio entrare nel merito ma poiché si è ritenuto di sostituire con un Commissario Prefettizio la persona che mi ha nominato alla Presidenza di questa Fondazione, il sindaco Del Ghingaro, indiscusso vincitore delle scorse elezioni amministrative, in completo disaccordo con questa decisione non ho lo spirito adatto e l’entusiasmo per continuare l’esecuzione di questa sera”.

https://www.facebook.com/ReteVersiliaNews/videos/621574251343722/?pnref=story.unseen-section

(Visitato 8.735 volte, 1 visite oggi)

Il Festival Puccini di Torre del Lago si inaugura sulle note della “marsigliese”

Muore per un parcheggio. Ai domiciliari il vicino di casa