“Questa è la testimonianza che i viareggini hanno compreso il lavoro svolto da un anno e mezzo da Giorgio Del Ghingaro e la sua giunta. Una grande dimostrazione di fiducia”. La senatrice Manuela Granaiola era in prima fila al cinema Eden, particolarmente interessata alle parole di colui che oggi è l’ex sindaco di Viareggio. “Ma lui ha vinto perché lo hanno votato in tanti, il risultato delle elezioni è inequivocabile, le sentenze non si discutono ma inducono a certe riflessioni. Del Ghingaro, i suoi elettori e la città sono la parte lesa”.

La senatrice benedice la possibilità di una nuova candidatura del primo cittadino rimasto in carica sino al 12 luglio, giorno dell’annullamento delle elezioni appoggiata dal Partito Democratico. “Sarebbe un segnale di buon senso e intelligenza da parte della politica, l’unità di intenti è fondamentale in questi casi”.

“Dopo la tempesta Viareggio si stava rialzando – ha concluso Granaiola -, l’arrivo del terzo commissario in quattro anni non è una buona cosa. Aspettiamo che il consiglio di stato si esprima”.

(Visitato 240 volte, 1 visite oggi)
TAG:
giorgio del ghingaro manuela granaiola politica viareggio

ultimo aggiornamento: 22-07-2016


“Sospendere subito lo sgombero del campo rom”

Referendum, a Viareggio il comizio del grillino Di Battista