Ultimo posto nella propria batteria, ventisettesimo complessivo. 400 stile da dimenticare per Diletta Carli, la cui esperienza alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, la seconda dopo quella di Londra, è terminata subito. 4’17”15, un crono altissimo, influenzato negativamente da un problema intestinale che non ha permesso alla viareggina di esprimersi al meglio. Una gara in costante affanno, con le avversarie che bracciata dopo bracciata prendevano il largo, rendendo ancor più  evidenti le difficoltà di una Carli abituata a nuotare i 400 con un crono inferiore di almeno dieci secondi. Non ha preso neppure parte alla staffetta 4×200 stile, quella con cui aveva centrato la finale quattro anni fa. E non sarà in gara neppure negli 800, dove al “Settecolli” a fine giugno aveva ottenuto il suo nuovo personale.

(Visitato 550 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Diletta Carli nuoto olimpiadi rio2016

ultimo aggiornamento: 11-08-2016


Viareggio-Massese e Real FQ-Scandicci nel turno preliminare di coppa

Real Forte Querceta e Viareggio di fronte anche nel campionato Juniores