Un week-end all'amatriciana a sostegno dei terremotati - associazionismo, La voce degli Enti Versiliatoday.it

Un week-end all’amatriciana a sostegno dei terremotati

Il bucatino all’amatriciana è uno dei piatti più famosi della cucina popolare italiana: spaghetto lungo bucato in mezzo, pomodoro, guanciale e pecorino. Da quella notte del 24 agosto quando il comune di Amatrice, da cui deriva il nome di questa ricetta, è stato quasi raso al suolo da un terribile sisma mangiare un piatto di amatriciana è diventato un modo per testimoniare la nostra vicinanza a quelle famiglie e spronarle a non mollare il loro paese e ricostruirlo più forte di prima.

Per questo il prossimo weekend da venerdì 9 a domenica 11 settembre nel centro storico di Pietrasanta molti ristoranti cucineranno l’amatriciana e doneranno gli incassi dei piatti ad un progetto promosso da Basketartisti e Croce Rossa Italiana. Non saranno solo i ristoranti protagonisti di queste tre giornate solidali, anche i negozi del centro che aderiscono doneranno un oggetto la cui vendita verrà interamente devoluta in beneficenza.

“Con quello che raccoglieremo a Pietrasanta sommato all’incasso della partita di basket che giocheremo con i nostri artisti il 16 settembre al PalaSojourner di Rieti – spiega Simone Barazzotto direttore generale di ASD Basketartisti e ideatore del progetto – insieme a Croce Rossa vogliamo fare una o più aree ricreative per bambini e ragazzi delle centinaia di famiglie sfollate nelle tendopoli tra Accumoli e Amatrice. Vorremmo anche portare un gruppo di bambini e genitori per due giorni a Gardaland per regalare qualche ora di relax e svago utile soprattutto ai bambini che purtroppo si porteranno dentro immagini indelebili di dolore e tristezza. I bambini sono il futuro dobbiamo pensare soprattutto a loro”.

Ad oggi sono una cinquantina tra ristoranti, attività commerciali e aziende ad aver risposto si all’iniziativa. Sabato 10 anche il Twiga Beach Club con il Selfie d’oro di Novella 2000 devolverà l’incasso della cena a base di amatriciana cucinata da uno chef d’eccezione: Ugo Conti. L’attore milanese protagonista di tanti film accanto ad Abatantuono non è l’unico amico di Basketartisti ad aver accettato a titolo gratuito di dare la propria testimonianza a questa raccolta solidale, anche Mercedesz Henger e Gianguido Baldi indosseranno il cappello da cuoco e per una notte sia venerdì che domenica “cucineranno” nei ristoranti del centro storico. “Ringraziamo tutti i ristoratori e gli esercenti che hanno aderito – continua Barazzotto – permettetemi di citare in particolare Michele Marcucci che per la prima volta cucinerà la pasta all’Enoteca e lo farà allestendo un cooking show lungo la strada. Anche questo è Pietrasanta”.

Grazie alla collaborazione con Red Glove, verranno allestite delle postazioni gioco per i bambini in via di Mezzo e via Stagio Stagi. Sostengono l’iniziativa donando i loro prodotti: Pasta Mennucci, Antica Macelleria Lané, Magrì Arreda, BSelfie, Vivisaba e Wave Tribe.

(Visitato 259 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 09-09-2016 10:45