“42.000 euro di Cortina stanno a 21.000 euro di Forte dei Marmi, come quattro mesi a Cortina stanno a due mesi a Forte dei Marmi”. Usa l’ironia il sindaco Umberto Buratti per rispondere alla polemica scatenata dal rappresentante di “Noi del Forte”, Andrea Mazzoni, che ha accusato il Comune di aver incassato meno del Comune bellunese. “Non occorre scomodare un commercialista – spiega il sindaco – per fare i conti dell’incasso sull’utilizzo del suolo pubblico, visto che i 21.960 euro pagati dalla Cannizzo Management per conto di Maserati in merito allo stand di Piazza Garibaldi per due mesi di occupazione, sono esattamente la metà dei quattro mesi, corrisposti al Comune di Cortina, sempre dalla Cannizzo. Entrambi per un contratto di sponsorizzazione”. “Ricordo, o meglio informo Mazzoni – prosegue il sindaco – che abbiamo fatto un bando per cercare sponsor da legare agli eventi promossi dal Comune. Ci ha risposto la Cannizzo Mangement per conto di Maserati, con la quale abbiamo stipulato un contratto che, oltre ai 21.960 euro prevedeva il pagamento del suolo pubblico di 4.725,00 euro, puntualmente corrisposti dall’Azienda. Per un totale di 26.685 euro. Ne consegue che il suolo di Forte dei Marmi, rapportando il costo al metro quadrato, per Maserati è stato più caro di quello di Cortina e non il contrario. Noi abbiamo legato la sponsorizzazione allo spettacolo pirotecnico, Cortina può averne fatto l’uso che ha ritenuto più opportuno. La sostanza è che anche per questa famosa località montana si è trattato di una sponsorizzazione , tale e quale alla nostra. Chiaramente, trattandosi di quattro mesi, invece, di due, la cifra è raddoppiata. Tutto qui. Più chiaro di così. Consiglio a Mazzoni di leggersi bene le determinazioni affisse all’Albo Pretorio prima di pronunciarsi in merito”. ”

(Visitato 193 volte, 1 visite oggi)

La cerimonia del I° Premio Pietro Vitalini

Fiere e mercati, il calendario di Vittoria Apuana