Domenica 11 settembre, nobili, esperti di D’Annunzio ed esponenti di spicco della cultura, grazie all’organizzazione di Daniele Conti dell’Associazione i Cavalieri, sotto l’alto patrocinio del Comune di Massarosa, hanno seguito alla Villa Ginori oggi Gaddi Pepoli di Quiesa la presentazione del volume “Eleonora Duse e le donne di cultura fiorentine” di Filippo Sallusto scrittore dannunzista, Effigi edizioni Arcidosso.

Un pomeriggio in cui hanno ripreso vita, in un clima quasi fiabesco, i salotti culturali fiorentini istituiti dalle nobil donne intellettuali, fiorentine di nascita o di cultura, ma anche straniere residenti a Firenze tra la fine dell’800 e l’inizio del secolo scorso come quelli della Contessa Angelica Rasponi dalle Teste nata Pasolini dall’Onda con la cognata Maria Pasolini dall’Onda nata Ponti, Sara Forti (di Pescia) nata Sismondi, Teresa Fabbroni nata Ciamaglini Pelli Bencivenni, Aurora Guadagni, Emilia Peruzzi fondatrice di “Cornelia” definito ‘giornale serio per donne agiate’, l’eccentrica Maria Letizia Studholmina Bonaparte Wise de Solms Rattazzi De Rute, Anna Corsini nata Barberini Colonna, Luisa Corsini nata Scotto, Margherita Albana Mignaty, Lady Paget, Marie-Louise de la Ramée nota come Ouida, Janet Ross, Vernon Lee pseudonimo di Violet Paget. Non sono mancati i riferimenti a Viareggio per le visite di Lady Paget con i figli agli Hildebrand che possedevano una casa tra la pineta e la spiaggia, sia perchè vi morì Ouida poi sepolta nel cimitero inglese di Bagni di Lucca in un sarcofago somigliante a quello di Ilaria del Carretto.

Moderatore e relatore il Marchese Prof. Emilio Petrini Mansi della Fontanazza specialista in diritto nobiliare, titolare dello Studio Legale di Diritto Nobiliare di Viareggio, docente tutor del Politecnico di Studi Aziendali di Lugano, coordinatore e docente dell’unico corso accademico che tratta il diritto nobiliare, le scienze araldiche ed il cerimoniale attivato dall’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma che ha affiancato l’autore in un percorso culturale che ha affascinato i presenti con un’introduzione al testo, trattando la nascita dei salotti culturali fiorentini a cavallo dei due secoli e tracciando un profilo storico nobiliare di espnenti della nobiltà fiorentina presenti nell’opera di Sallusto.

Le seducenti letture affidate al Maestro Carlo Emilio Michelassi, della scuola del compianto Giorgio Albertazzi, sono state precedute da un omaggio musicale del bravo violinista del conservatorio di musica Giacomo Puccini di La Spezia, il giovane massese Mattia Aita.

Una sorpresa per gli appassionati di cinema, la visita della giovane attrice pisana Chiara Basile Fasolo del cast di Braccialetti rossi 3.

Un particolare ringraziamento per l’ospitalità è stato espresso dal Marchese della Fontanazza alla Contessa Maria Gaddi Pepoli e alla figlia Titti Claudia che insieme a Rebecca e alle collaboratrici della Piaggetta hanno omaggiato i presenti con un tagliere di prodotti locali e del buon vino.

Tra gli innumerevoli ospiti i discendenti di alcune nobil donne che si distinsero per la difesa del centro storico di Firenze, per migliorare e/o allargare la preparazione culturale femminile, l’abilità all’esercizio di professioni e mestieri, la promozione dei diritti sociali e politici nella direzione della parità con quelli maschili, come la Contessa Giulia Miari Pelli Fabbroni, il N.H. Carlo Vivaldi Forti, il N.H. Lorenzo Puccinelli Sannini discendente di Elena Cini French, altresì hanno assistito Donna Luana Duchessa di Altavilla, il N.H. Augusto De Strobel di Fratta e Campocigno, Don Luis Roberto Picchiani nipote di Alicia di Borbone Parma, il Conte Michel d’Aragona con Natasha Elfring, il Barone Fabrizio Formica di Cirigliano con Carolina Cianchi, il N.H. Cesare Silvatici, la N.D. Elisa Saccomano Rocchi Burlamacchi, Giancarlo Dal Molin con la N.D. Tiziana Maschi organizzatrice del Ballo dei Gigli di Santa Margherita Ligure, Beatrice Audrito, l’Ing. Prof. Gianni Royer con Elisabetta e Cristina Strambi, Laura Pochini, l’Avv. Tommaso Benucci, Cristiano Canese, Elena Anna Rita Martinelli, Renata Rossi, Valentina Del Moro ed i Presidenti delle associazioni patrocinanti dal Lions Club di Massarosa con Antonio Torre, Pietrasanta Versilia Storica con Andrea Cappellano, Fidapa con Elizabeth Riani, Associazione Musicale Massarosa e Ville Borbone dimore della Versilia con Mariassunta Casaroli.

(Visitato 424 volte, 1 visite oggi)
TAG:
massarosa nobiltà vilal ginori

ultimo aggiornamento: 13-09-2016


Settembre

Oltre 3000 spettatori per il cinema sulla spiaggia a Lido di Camaiore