Emergenza profughi a Ripa. "Due grosse falle nella gestione" - Comune Seravezza, Politica Seravezza Versiliatoday.it

Emergenza profughi a Ripa. “Due grosse falle nella gestione”

“Questi ultimi giorni sono stati molto intensi per tutti, maggioranza e minoranza”.

Lo scrive il Movimento 5 Stelle di Seravezza.

“Riteniamo che due siano le grosse falle di questa organizzazione: da un lato, il non aver considerato in alcun modo la comunità locale, ignorandone completamente il potere decisionale; dall’altro, la mancanza di programmazione dell’azione di accoglienza, come dimostra l’allestimento di un campo per 30 persone in uno spazio insufficiente e del tutto inadeguato a tale finalità.
Il fatto che la comunicazione del prefetto sia giunta all’amministrazione non è una giustificazione: gli eventi che stavano per accadere dovevano essere comunicati tempestivamente, senza aspettare di essere sollecitati dalla popolazione come sempre a fatti compiuti.
Sottovalutare certe decisioni alimenta soltanto il clima di sospetto e di tensione. La trasparenza e la partecipazione non sono solo slogan da campagna elettorale; al contrario, sono un modus operandi che serve anche a disinnescare possibili derive di un disagio sociale sempre più evidente anche nel nostro comune.
Al Consiglio Comunale di venerdi scorso, come M5S, abbiamo chiesto di essere informati su quali siano stati i criteri che hanno portato alla scelta di quest’area nel cuore di Ripa fra case private e attività commerciali (di cui lo stesso Sindaco ne ignorava la presenza), capire se sono state rispettate tutte le norme tecniche e di sicurezza, se l’area in oggetto ha i requisiti per essere destinata a quell’uso e se è stata rispettata la Convenzione tra CRI e Ministero degli Interni.
Vogliamo ricevere risposte a queste domande e soprattutto dobbiamo farci dare certezze, possibilmente scritte, che la straordinarietà di questa iniziativa rimanga tale e non diventi un punto di passaggio sistematico ogni qual volta ci sia bisogno.
Per concludere ci auguriamo che, forti di questa esperienza, da qui in avanti ci sia più considerazione e coinvolgimento dei cittadini”.

(Visitato 368 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 19-09-2016 12:30