Purtroppo l’estate è ormai agli sgoccioli e presto dovremo rinunciare alle giornate in spiaggia  e al sole cocente. Ma non bisogna disperare: ottobre e Novembre offrono tante opportunità a chi vuole concedersi un bel viaggio. L’autunno è infatti il periodo ideale per andare alla scoperta delle città del nord Europa, magari facendo un interrail attraverso diversi paesi del Vecchio Continente, oppure anche soltanto per un weekend all’insegna del divertimento. Molti giovani scelgono di partire in questo periodo anche per via dei prezzi decisamente più convenienti e del clima ancora non troppo freddo. Tuttavia viaggiare all’estero non significa solo immergersi in nuove culture e visitare luoghi pieni di storia, ma anche scontrarsi con leggi e divieti da rispettare alla lettera se non si vuole passare un brutto quarto d’ora. Prima di fare la valigia è quindi una buona abitudine dare un’occhiata alle sanzioni in cui potremmo incorrere durante il nostro viaggio. Il principio è semplice: non facciamoci riconoscere, ma se proprio dobbiamo, almeno sappiamo a cosa andiamo incontro.

Per rendere la vita dei giovani viaggiatori (ma anche di quelli più maturi!) un po’ meno complicata GoEuro, sito che offre la possibilità di acquistare biglietti di treno, aereo e autobus in un’unica soluzione, ha compilato una lista delle principali multe e sanzioni vigenti in alcune delle maggiori metropoli europee. Scopriamo così che Madrid e Dublino sono ad esempio le più intransigenti con chi consuma alcolici in strada. Nella capitale spagnola una birra in piazza può costare tra i 100 e i 600 euro di multa, in quella irlandese la sanzione si aggira intorno ai 500 euro. Dublino è anche la più intollerante con coloro che fumano in aree vietate. I fumatori irrispettosi potrebbero dover sborsare fino a 3000 euro. Mentre alzare il gomito ed essere beccati in atteggiamenti che disturbano la quiete pubblica può essere assai rischioso a Berlino, Helsinki, Stoccolma ed altre città in cui è previsto un breve soggiorno in prigione. Un’altra buona norma da seguire è fare sempre il biglietto per viaggiare sui mezzi pubblici locali. Conviene specialmente a Londra, dove essere trovati senza un tagliando valido può costare fino a 1311 euro. Urinare nei luoghi pubblici è un comportamento da evitare ovunque, ma a Praga c’è sicuramente un motivo in più: una multa da 35 a 1132 euro. Una cifra comunque molto inferiore da quella prevista a Roma: nella capitale fare pipì in strada può comportare una batosta dai 5mila ai 10mila euro.

 

L’infografica completa è reperibile sul sito

http://www.goeuro.it/blog/divieti-che-potrebbero-rovinarti-la-vacanza/

(Visitato 259 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Europa goeuro viaggi

ultimo aggiornamento: 22-09-2016


Aspettando l’onda

Nasce il Distretto tecnologico per la nautica e la portualità