L’arsellina e Castelli di sabbia. Si inaugurano i due nuovi centri per l’infanzia - Comune Forte dei Marmi Versiliatoday.it

L’arsellina e Castelli di sabbia. Si inaugurano i due nuovi centri per l’infanzia

Si chiameranno “L’arsellina” e “Castelli di sabbia” i due centri per bambini realizzati dall’assessorato alla pubblica istruzione nell’ex sede del Nido Madre Maria via Mascagni- angolo via Veneto . Due nuovissime realtà, rivolte ai più piccoli, che verranno inaugurate insieme con una doppia cerimonia sabato 1 ottobre alle 17.00. Un appuntamento rivolto, non solo ai bambini, ma anche ai genitori e ai nonni. “Abbiamo pensato di anticipare la Festa nazionale dei nonni al 1 ottobre – spiega l’assessore alla pubblica istruzione Rachele Nardini – insieme all’inaugurazione di questi due nuovi centri”. Forte dei Marmi, quindi, mentre ovunque per mancanza di fondi si chiudono spazi per l’infanzia, in controtendenza, investe, trasforma e apre nuovi servizi per i bambini e le famiglie. L’arsellina e Castelli di sabbia, infatti, vanno ad aggiungersi alla lunga serie di iniziative, che l’amministrazione comunale offre ai suoi cittadini più giovani. I due centri saranno rispettivamente uno Spazio Gioco Educativo (l’arsellina) e uno Spazio ricreativo week end. Il primo, già attivo dai primi di settembre, è un servizio a carattere educativo e di socializzazione rivolto ai piccoli dai 18 ai 36 mesi, molto simile al Nido per l’offerta pedagogica, ma con orario più flessibile. Rimane aperto e operativo dal lunedì al venerdì, da settembre a fine maggio dalle 07.45 alle 12.45. Il secondo, operativo dal 1 ottobre, sarà rivolto ai bambini a due fasce di età ben distinte : dai 18 ai 36 mesi e dai 3 ai 6 anni e interesserà solo il fine settimana, nelle giornate di sabato, domenica e festivi (ad eccezione del 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio, Pasqua e Lunedì dell’Angelo) dalle 15.00 alle 19.00 durante il periodo di vigenza dell’ora solare e dalle 16.00 alle 20.00 durante quella legale. La frequenza sarà libera. I bambini potranno frequentare il centro per una o più ore, o per tutto l’orario di apertura. In questo caso – spiega ancora Nardini- l’iniziativa avrà più finalità: permettere ai bambini di giocare, divertirsi e fare nuove esperienze, ai genitori che lavorano di avere un aiuto nei fine settimana, agli altri e ai nostri turisti di godersi qualche momento in libertà. Stiamo già lavorando ad un progetto simile per i bambini dai 6 agli 11 anni. Ancora una volta, abbiamo cercato di andare incontro alle esigenze delle famiglie, che sono sempre in evoluzione e necessitano che le istituzioni recepiscano questi cambiamenti. Dati alla mano, i nostri servizi sono in costante crescita e in alcuni casi fatichiamo a accogliere tutte le iscrizioni. In questi ultimi anni, abbiamo ampliato i servizi offerti dalla ludoteca della scuola primaria, inserendo lo svolgimento dei compiti, attività sportive e di laboratorio, aperto una ludoteca per Pasqua e per Natale, sia per la primaria che per l’infanzia e per le prossime festività anche per il Nido. Inoltre, abbiamo creato un dopo scuola per la secondaria, migliorato l’offerta dei centri estivi, ai quali li vanno aggiunti i molteplici progetti scolastici. Dopo quasi cinque anni – conclude l’assessore- possiamo tirare le somme, valutare i risultati raggiunti, che ci spronano a fare sempre di più e ci mostrano quali sono gli indirizzi ai quali rivolgerci e quanto ancora potremo fare in futuro”.

(Visitato 167 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 27-09-2016 21:00