“Il Fondo Sociale per le Utenze Disagiate di GAIA S.p.A. è una misura fondamentale che la Società adotta a sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento delle bollette. Negli ultimi anni, anche su indirizzo delle Amministrazioni Comunali, le risorse ad esso dedicate sono diventate quantitativamente molto rilevanti: al 31 dicembre 2015 il Fondo risultava pari a 600.000 euro. GAIA, unico Gestore toscano interamente pubblico, è tra i primi ad aver riconosciuto il principio di morosità incolpevole e ad aver previsto strumenti di solidarietà sociale. Tuttavia dopo un primo periodo di “sperimentazione” ci rendiamo conto che il Fondo è ancora uno strumento poco conosciuto da Utenti e Amministrazioni, infatti risulta non interamente utilizzato. Per questo, abbiamo deciso di avviare un confronto tecnico con i Responsabili dei servizi sociali affinché si arrivi ad un impiego efficace del Fondo per aiutare in modo ancora più incisivo le utenze vulnerabili. Durante l’incontro abbiamo recepito tutte le osservazioni pervenute dai partecipanti, con l’impegno di operare una revisione del Regolamento del Fondo. Un ulteriore ed importante passo in avanti verso l’utenza” ha dichiarato il presidente di GAIA Vincenzo Colle, a conclusione del Tavolo tecnico organizzato da GAIA con i Servizi Sociali di 46 Comuni gestiti.

“Abbiamo discusso della Riforma sui Distacchi che GAIA e Autorità Idrica Toscana stanno portando avanti, e abbiamo anche espresso qualche perplessità in merito alle nuove disposizioni dell’Autorità in tema di agevolazioni ISEE, la cui attribuzione dal 2017 dovrebbe passare da GAIA ai singoli Comuni, con tempi maggiormente dilatati e procedure a nostro parere più complesse per i cittadini. Torneremo su questo delicato argomento anche nei prossimi giorni, chiedendo una riflessione ai Sindaci. Il Gestore è per la semplificazione e ritiene che l’attuale disciplina delle agevolazioni ISEE, specie con le ultime modifiche approvate dal CDA, delinei la procedura più semplice e più efficace per l’utente.”

“Riteniamo essenziale il contributo che gli Assistenti sociali che operano nei vari Comuni possono dare alla nostra attività, poichè sono interlocutori che realmente conoscono e sono vicini alle situazioni di disagio, spesso manifestate dagli utenti anche agli sportelli del Gestore. A loro va un sentito ringraziamento per l’attività quotidiana che prestano a favore di chi sta attraversando un periodo di difficoltà.”

(Visitato 61 volte, 1 visite oggi)
TAG:
gaia spa

ultimo aggiornamento: 15-10-2016


Lettera Aperta del Comitato “Acqua alla Gola” a GAIA

Gaia, nuova procedura online per segnalare illeciti