La street photography di Salvatore Matarazzo “vola” a Suwon e conquista la galleria principale del Pasa Festival 2016, un’esposizione dedicata a scienza, arte e fotografia in programma dal 23 novembre al 14 dicembre e ospitata in otto diverse location della più grande città della provincia di Gyeonggi, a 30 km da Seul, in Corea del Sud.

A contattare il fotografo di Viareggio è stato uno dei curatori del Pasa, Soonki Park, interessato al progetto “Darwin in the streets” con cui Matarazzo, attraverso una serie di foto presentate a coppia e scattate con la sua particolare tecnica fotografica, ha cercato il dualismo fra uomini e animali nella gestualità, nelle espressioni e nella casualità degli atteggiamenti.
“Una soddisfazione enorme – commenta lo street photographer – questo è il primo, vero progetto fotografico in cui mi sono cimentato per superare il concetto della singola fotografia e trasmetterne uno più organico e compiuto, dunque più lungo e complesso da realizzare”. Per diversi mesi, infatti, Matarazzo ha visitato fiere e mostre agro zootecniche in varie zone della Toscana, fotografando animali e persone “ma senza forzare – spiega – lasciando che idee e similitudini uscissero fuori man mano che il progetto prendeva forma”.

Il lavoro, a inizio settembre, aveva già ricevuto una pubblicazione integrale da parte di LensCulture, importante piattaforma online che celebra le tendenze della fotografia nel mondo e, poche settimane dopo, dal portale fotografico polacco Fotoblogia, che aveva intervistato Matarazzo per un ulteriore servizio sul Darwin.
Poi è arrivata la mail-invito per Suwon: dal 23 novembre al 14 dicembre cinque coppie di immagini del “Darwin in the street” saranno esposte nella sezione “Pasa storytelling” e Matarazzo sarà l’unico fotografo italiano (sono solo due quelli invitati al Festival, sui 40 artisti presenti) ad avere spazio in questa particolare galleria.

“Quest’anno – scrivono i curatori della manifestazione, sul sito ufficiale – il Pasa ha come tema ‘L’ideologia di Re Jeongjo’, sovrano della dinastia Joseon ricordato come una personalità fortemente innovativa e autore di diverse riforme nel corso del suo regno. Attraverso la sua figura, vogliamo promuovere una visione della fotografia che sappia fondere passato, presente e futuro in un’ottica di evoluzione artistica e di business, dando spazio ad artisti creativi e disposti a sperimentare”.

(Visitato 149 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Arte fotografia pasa festival salvatore matarazzo scienza suwon

ultimo aggiornamento: 03-11-2016


Alla Croce Verde i docufilm su Bruno Gröning

PLM, tutto pronto per l’edizione 2016