Prima o poi sarebbe dovuta arrivare. E il fatto che la prima sconfitta dell’era Pagliuca si materializzi a cinque minuti dalla fine fa aumentare ancor di più la rabbia. Il Real Forte dei Marmi Querceta cade sul campo del Savona per 1-0 al termine di una gara nervosa, segnata da due espulsioni.

I liguri, che in classifica viaggiano con un punto in meno rispetto ai bianconerazzurri, partono meglio e sfiorano il vantaggio al quarto d’ora con Gallo che colpisce la traversa dal limite dell’area. Passato lo spavento, il Real Forte Querceta costruisce poco o niente in attacco ma allo stesso tempo non rischia troppo in difesa: lo 0-0 con cui si va al riposo appare pressoché inevitabile.

Nella ripresa la gara rimane inchiodata sul nulla di fatto anche se cambia l’atteggiamento delle due squadre: il Savona mantiene il pallino del gioco ma sembra meno vivace, il Real Forte Querceta alza il proprio baricentro per rendersi più pericoloso. Anche con le prime sostituzioni su ambo le panchine, però, non succede nulla. Fino all’ultimo quarto d’ora, quando nel giro di pochi minuti finiscono sotto la doccia il savonese Ferrando per somma di ammonizioni e il versiliese Lorenzo Biagini per un fallaccio su un avversario. Nel finale, quando il pareggio sembra la conseguenza più logica, il Savona la sblocca con il neoentrato Boggian che raccoglie un cross a centro area e batte Fonsato di testa: è la rete che decide l’incontro e che consente ai liguri di sorpassare in classifica proprio il Real Forte Querceta.

(Visitato 207 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio real forte dei marmi querceta savona serie d

ultimo aggiornamento: 06-11-2016


La sportività delle zebrette prende il sopravvento

Il Tennis Italia compie un altro passo verso le semifinali scudetto