carabinieri furti nei negozi

Sono proseguiti durante tutto il fine settimana i controlli dei Carabinieri nel Comune di Pietrasanta al fine di prevenire la commissione di furti e rapine e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare i militari hanno setacciato tutto il territorio Comunale dedicando particolare attenzione alle zone più isolate e alle aree ove maggiormente si è concentrata nell’ultimo periodo l’attività di spaccio di stupefacenti.
Proprio il monitoraggio delle zone di spaccio ha consentito in differenti circostanze di sorprendere 7 uomini, di età compresa tra 58 e 32 anni, di cui uno proveniente dal Comune di Camaiore e 2 dalla Provincia di Massa Carrara, in possesso di dosi di cocaina appena acquistate, del peso complessivo di oltre 9 grammi.
Tutti verranno segnalati alla Prefettura di Lucca per l’avvio delle pratiche burocratiche previste per gli assuntori di sostanze stupefacenti mentre a 3 di essi è stata ritirata la patente di guida poiché controllati mentre si trovavano alla guida della propria auto.
Inoltre, sempre durante tali servizi preventivi, i militari della Stazione di Pietrasanta hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo, nato in Tunisia classe 1987, in Italia senza fissa dimora, di fatto domiciliato in Pietrasanta, nullafacente, pregiudicato, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, poiché ritenuto responsabile del reato di evasione.
In particolare i Carabinieri, durante la serata di venerdì, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso l’uomo mentre a piedi percorreva una via di quel centro cittadino nonostante fosse obbligato a permanere in casa agli arresti domiciliari.
Il cittadino Tunisino è stato quindi bloccato e condotto in caserma e, terminate le formalità di rito, trasferito nuovamente presso l’abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari ove ha atteso l’udienza di convalida che ha avuto luogo nella mattina di sabato presso il Tribunale di Lucca.
Al termine dell’udienza l’arresto è stato convalidato e il predetto è stato condannato a 8 mesi di reclusione con pena sospesa e nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’ulteriore corso di legge.
Infine durante la notte di sabato, alle ore 02:40 circa, i Carabinieri di Pietrasanta hanno sottoposto a controllo un’autovettura che viaggiava a forte velocità lungo via Aurelia sud. A seguito di un’attenta ispezione dell’auto i militari hanno rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza totale di 20 cm che è stato immediatamente posto sotto sequestro mentre il conducente, un uomo residente in Provincia di Massa Carrara classe 1980, operaio, incensurato, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria poiché ritenuto responsabile del reato di Porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere.

(Visitato 1.073 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento