“Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: una triste constatazione, dato che di donne vittime di violenza oramai se ne parla tutti i giorni sulla cronaca nera”. Così Maria Teresa Baldini, leader di Fuxia People, commenta alla luce del susseguirsi di fatti di cronaca che ormai sembrano non avere fine, rivolgendosi alle donne della città nella quale è nata.
“Forte dei Marmi ha sempre avuto donne forti che con il loro lavoro sono riuscite a fare di Forte dei Marmi una località accogliente – dichiara Baldini – È l’accoglienza la prerogativa del femminile e del turismo: donne che hanno lavorato, spesso in silenzio e di cui soltanto poche hanno raggiunto ruoli istituzionali, per lo meno ruoli di prima linea. Le istituzioni di fatto esercitano delle discriminazioni – continua – come già di recente ho avuto modo personalmente di sperimentare con la mia candidatura a sindaco di Milano, essendo l’unica donna candidata con 8 uomini. Le istituzioni parlano sempre di donne, ma di fatto tutto quello che serve alle donne per svolgere una vita che permetta loro di conciliare lavoro e famiglia è ancora lontano da quello che la politica mette in atto: asili nido, posti di lavoro, assistenza alla maternità, strutture per sport al femminile, aiuti per gli anziani, etc.
Parlare di femminicidio oggi significa prendere soprattutto coscienza del fatto che il problema è culturale, di relazione tra uomo e donna – sostiene la leader di Fuxia People – perché oggi ancora alla donna manca la capacità di rapportarsi con un femminile ed un maschile che la società di oggi, così cambiata, ci presenta: Il ruolo fisico ha ripreso spazio e chiaramente l’uomo ha più forza della donna. Violenza fisica, quindi, che oggi ci vede tutti davanti a dire NO alla violenza sulle donne, anche se non è altro che voler dire NO alla violenza in generale.
Fuxia People da sempre parla di benessere, di bellezza i cui valori dove l’educazione della mente, del corpo e del modo di vivere costituiscono un modo di essere – continua Baldini – ed è su questo che la donna (e a Forte dei Marmi in particolare) ha sempre lavorato, con la bellezza della propria interiorità e con le proprie capacità creative ed operative, con la capacità di essere madre fino in fondo.
Forte dei Marmi non ha mai espresso, a livello istituzionale, una donna al comando della città. Da Consigliera Regionale – conclude – la mia candidatura a Sindaco di Forte dei Marmi, il paese dove sono nata, vuole essere l’espressione e la richiesta a tutte le donne di ‘credere nelle donne’ e di capire che solo un messaggio nuovo, culturalmente ed istituzionalmente, può davvero cambiare il modo di vedere ed il modo di approcciarsi ad una politica a favore delle nuove generazioni che oggi costituiscono la vera forza e il vero cambiamento del paese. Paese bello, anzi bellissimo, che deve ricominciare a riposizionare quell’identità che lo ha reso  famoso turisticamente oltre i confini nazionali.
(Visitato 118 volte, 1 visite oggi)
TAG:
donne femminicidio Forte dei Marmi fuxia people violenza

ultimo aggiornamento: 24-11-2016


Festivalmare 2016. Tutti i nomi dei 20 finalisti

Lavori in corso a Forte dei Marmi