“Meglio il coprifuoco in Piazza Dante che un presidio fisso in Piazza Dante.  Meglio più pattuglie per strada che controllano, che tenere gente fissa che faccia la scorta ai Senatori.  Cosa avrebbe potuto fare una pattuglia ferma in Piazza Dante per evitare il tentato stupro in Via Matteotti? Nulla!”. 

Lo scrive in una nota Alessandro Santini, difendendo la scelta del Prefetto e dell’ex Commissario Stelo.

“E allora la Senatrice Granaiola farebbe meglio a battersi solo per i rinforzi in città invece di chiedere forze dell’ordine di guardia davanti casa sua.

L’ ordinanza c e’ per Piazza Dante e funziona benissimo.

Ci si muova e non si chiacchieri, ci si muova  per portare sicurezza in tutta la città e non solo dove fa comodo e la si smetta di continuare ad attaccare l’ottimo operato del Commissario Stelo che per Viareggio ha fatto tanto e meglio di mille Sindaci Del Ghinghero.

Stelo, Uomo di Stato, è uomo d’azione e non di inutili trame politiche.

Serve continuare sulla strada da lui tracciata senza inventare inutili fandonie”.

(Visitato 176 volte, 1 visite oggi)
TAG:
coprifuoco fabrizio stelo sicurezza viareggio

ultimo aggiornamento: 21-12-2016


Cassa Integrazione, Crisi Infinita a Lucca e Massa-Carrara

Immigrazione, “la Lega non capisce la legge del mare”