L’Amministrazione comunale, in attesa di definire con la Provincia di Lucca una procedura semplificata e organica per la regolarizzazione dei passi carrabili sulle strade provinciali, come già annunciato nei giorni scorsi, nonché per valutare altre istanze di carattere generale, ha deciso di prorogare al 28 febbraio 2017 il termine ultimo per la regolarizzazione dei passi carrabili.  Per non creare disparità nei termini, tra cittadini residenti su strade comunali e cittadini residenti su strade provinciali, la scadenza come sopra determinata avrà valore per tutti.

“Come già anticipato nei giorni scorsi, – dichiara il Sindaco Franco Mungai- l’Amministrazione Comunale, sta definendo con la Provincia di Lucca, un percorso che possa portare i cittadini residenti sulle strade provinciali ad avere una procedura semplificata rispetto all’attuale per regolarizzare gli accessi carrabili. A tal fine, dopo vari incontri, abbiamo predisposto un protocollo di intesa cui seguirà, si spera a breve, la stipula di apposita convenzione.

Nonostante poi il ricorso al TAR presentato dal comitato dei cittadini, che farà ovviamente il suo corso, e nonostante il rigetto da parte dei giudici della richiesta di sospensiva avanzata dai ricorrenti abbiamo, in ogni caso, deciso di confrontarci sia con i rappresentanti del comitato stesso sia con il loro legale al fine di poter valutare, al di fuori della sede giudiziaria, le loro istanze. A tal fine si è già svolto un primo incontro mediante la convocazione di apposita commissione. Qual’ora dovessero emergere, da questi confronti, posizioni condivisibili e tecnicamente sostenibili, vi è l’impegno di procedere ad una eventuale modifica del Regolamento, che in ogni caso, non dovrà comportare disparità di trattamento tra chi ha presentato domanda prima e chi lo farà successivamente. Tutto questo ovviamente – conclude il Sindaco- necessita di ulteriore tempo e per tale motivo abbiamo ritenuto giusto ed opportuno spostare per tutti il termine di scadenza”.

(Visitato 240 volte, 1 visite oggi)

Massarosa riduce del 70% gli oneri per nuove attività

Impianti pubblicitari abusivi, al via i controlli