Durante il pomeriggio di venerdì 13 gennaio i Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore, a conclusione di immediate indagini, hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un Italiano, classe 1954, pensionato, incensurato, poiché ritenuto responsabile del reato di minaccia aggravata.

In particolare i militari si sono attivati a seguito di una denuncia presentata presso quella caserma da un ragazzo che in particolare riferiva che nella mattinata di mercoledì, mentre si trovava in bici lungo via Trieste, aveva avuto una lite con un automobilista per futili motivi riconducibili ad una mancata precedenza.

Nella circostanza l’automobilista, notevolmente alterato, puntava una pistola contro il ragazzo minacciandolo pesantemente. Immediatamente dopo l’uomo si dava alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Il ragazzo forniva quindi una dettagliata descrizione dell’uomo e dell’automobile e proprio grazie a questi elementi i Carabinieri riuscivano ad identificare l’autore della minaccia.

I militari eseguivano allora un’attenta perquisizione sia presso il suo domicilio sia all’interno della vettura riuscendo così a scovare la pistola che risultava essere una riproduzione di un Revolver cal. 38, marca Olimpic.

La riproduzione è stata quindi posta sotto sequestro mentre per l’uomo è scattata la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria.

(Visitato 1.043 volte, 1 visite oggi)

Lido di Camaiore, “chi non si forma si ferma”

Pietrasanta, il ministro della Difesa: “Fu positivo l’accordo Berlusconi-Gheddafi”