Partiranno per febbraio i lavori per la riqualificazione della chiesina di Monteggiori. In settimana inoltre è previsto un incontro tra Comune di Camaiore e paesani per stabilire interventi da realizzare e cronoprogramma per la riqualificazione del centro storico e per la creazione di un parcheggio.

E’ stata costante, in questi anni, l’attenzione dell’amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Del Dotto nei confronti dell’importante frazione collinare. “Per la prossima primavera – spiega il vicesindaco Marcello Pierucci – avvieremo gli interventi per la riqualificazione della marginetta e della chiesina del paese. Si tratta di un intervento che prevede un finanziamento misto tra il pubblico, la chiesa e un investitore privato, e che restituirà alla cittadinanza uno dei simboli del paese ”.

In settimana, inoltre, è previsto un incontro tra il comitato paesano e i tecnici comunali dell’ufficio progettazione. “All’avvio della prima parte del progetto di riqualificazione della precedente amministrazione – spiega Marcello Pierucci – abbiamo assistito ad una vera e propria rivolta dei residenti, ai quali non piaceva né il progetto né i materiali utilizzati. Per questo non abbiamo dato seguito all’intervento, convenendo con i cittadini che la riqualificazione doveva nascere da un progetto condiviso tra tutti”. Da qui qualche ritardo, visto che modificare, con i suggerimenti dei cittadini, un progetto già esistente comporta dei necessari accorgimenti tecnici. “Tra qualche giorno – conclude Pierucci – ci sarà un incontro tra amministrazione, uffici e cittadinanza. Ascolteremo le richieste dei cittadini, e sulla base di quelle avvieremo la nuova progettazione”.

Monteggiori
foto Marco Pomella

Del resto la frazione ha ‘goduto’ in questi anni di particolari attenzioni. Uno degli interventi più importanti ed evidenti è l’ampliamento della ‘strada della pace’ che da Capezzano Pianore porta a Sant’Anna di Stazzema. Il primo e il secondo lotto di lavori (il primo in fase di ultimazione, il secondo da avviare, per un totale di 1,5 milioni di euro) interessano proprio il tratto di strada che collega la valle camaiorese con Monteggiori e La Culla. In tema di viabilità resta il nodo dei parcheggi, insufficienti nella frazione soprattutto in alcuni periodi dell’anno. L’incontro con i residenti di Monteggiori servirà anche per individuare un’area del paese su cui l’amministrazione ha intenzione di investire per creare spazi per la sosta delle auto.

Risolto, invece, definitivamente il problema dei ‘cattivi odori’ che per anni aveva accompagnato l’esistenza dei paesani. Sfruttando dei fondi di Gaia infatti l’amministrazione Del Dotto è riuscita a chiudere e dismettere il depuratore del paese (così come quello di Capezzano), realizzando un unica conduttura per le fognature che da Monteggiori porta a Lido, ed eliminando così i miasmi che insistevano nella zona.

(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

E oltre ai parcheggi e alla riqualficazione della chiesina un’altra importante novità riguarderà la frazione nei prossimi anni. L’amministrazione ha infatti presentato due progetti per portare la rete del metano a Monteggiori, risolvendo così un problema (quello del costo del gpl o di altri sistemi alternativi di riscaldamento) che con gli anni stava diventando sempre più pressante.

(Visitato 256 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro del dotto camaiore monteggiori

ultimo aggiornamento: 18-01-2017


Un corso per tutti sull’apicoltura e il mondo delle api

Una mostra dedicata al pittore Fausto Maria Liberatore