Contributi alle associazioni di volontariato che stringono rapporti più stretti con il territorio e le comunità locali, con particolare attenzione alle fasce giovanili.

I soldi sono messi a disposizione dal Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana) che per il 2017 stanzia un budget di 520 mila euro grazie anche al contributo di Regione ToscanaGiovanisì in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

L’iniziativa è stata presentata dal presidente della delegazione Cesvot di Lucca, Pierfranco Severi, alle associazioni aderenti alla Consulta del Volontariato del Comune di Seravezza.

Lo rende noto il consigliere delegato all’Associazionismo Francesca Bonin: “si tratta di un’iniziativa che stimola le associazioni a fare squadra per rafforzarsi sul territorio –  commenta Bonin, presente all’assemblea assieme al sindaco Riccardo Tarabella. – Importante sottolineare infatti che le associazioni, per poter accedere ai contributi, dovranno necessariamente riunirsi in gruppi, sviluppando progetti corali e non limitati alle singole realtà. È lo stesso obiettivo – fare sistema – che anche la Consulta del Volontariato del Comune di Seravezza si pone. Registriamo con piacere la folta e attiva partecipazione delle associazioni a questi primi incontri della nuova Consulta, segno che il presidente Bruno Vangelisti e tutto il direttivo sono partiti con il piede giusto e che c’è un’effettiva voglia di lavorare tutti assieme.”

I progetti da sottoporre a Cesvot potranno avere come oggetto azioni ed interventi quali: attività di ridefinizione della missione, progetti di riorganizzazione interna, ristrutturazione e/o consolidamento dei servizi, realizzazione di servizi innovativi, interventi di people raising e di fund raising, formazione dirigenti, superamento del digital divide, modernizzazione delle attrezzature, riqualificazione e ri-motivazione dei volontari, promozione del ruolo dei giovani e dell’associazionismo giovanile come agenti e attori delle politiche sociali locali, nonché tutto ciò che contribuisca allo sviluppo dell’associazione e all’efficacia dei suoi interventi.

Tutti i dettagli sul sito www.cesvot.it

Le domande di partecipazione vanno presentate entro venerdì 24 marzo.

Presentato anche il progetto “Ausilio per la spesa”

Un altro annuncio fatto in occasione dell’assemblea della Consulta, riguarda l’imminente avvio nel Comune di Seravezza del progetto “Ausilio per la spesa” messo a punto da Unicoop Tirreno con il patrocinio della Società della Salute. Un servizio gratuito di consegna della spesa a domicilio riservato ad anziani over 75 e a persone che per diverse ragioni non possono recarsi al negozio.

Il progetto prevede il coinvolgimento del mondo del volontariato per garantire non solo la qualità e la gratuità del servizio, ma anche la valorizzazione di quegli aspetti di vicinanza, ausilio e solidarietà che sono importanti nel rapporto con i più anziani.

Nel corso dell’assemblea la segretaria Marina Marrai ha relazionato, infine, dell’avvenuta consegna al Comune di Serrapetrona, in provincia di Macerata, dei fondi pro-terremotati raccolti in occasione dell’ultima Festa del Volontariato di Seravezza.

(Visitato 110 volte, 1 visite oggi)

Sicurezza stradale, la Regione investe 7 milioni di euro

Coworking, come avviare una start up gratuitamente