“Lo scontrino a scuola” è un nuovo progetto del Comune di Massarosa, realizzato con l’Associazione Confesercenti Toscana Nord, Confcommercio e CCN Tre Fontane di Stiava e Piano di Conca, che vedrà sfidarsi in una gara di raccolta di scontrini i ragazzi delle scuole di Massarosa.

Gli allievi delle scuole di entrambi gli istituti comprensivi del Comune sono chiamati a raccogliere quanti più scontrini possibile per far vincere la loro scuola. Il concorso, che partirà dall’1 aprile e terminerà il 31 maggio, vedrà l’assegnazione di due premi (da 1000 euro circa) per le scuole, spendibili per l’acquisto di materiale scolastico.

Come commentato dal Sindaco Franco Mungai, “il progetto ha un duplice  obbiettivo: da un lato educare i nostri ragazzi al valore dello scontrino come adempimento fiscale, dall’altro per ritornare ad acquistare sul nostro territorio e continuare a conservare e sostenere il nostro tessuto commerciale locale.”

“L’auspicio è – commenta Cristina Batini, consigliera delegata alle attività produttive e al commercio – quello di ridare forma e valore al piccolo commercio del nostro comune, dal bar alla parrucchiera, dal negozio di alimentari all’abbigliamento, in modo da coinvolgere il più possibile tutto il tessuto comunale e rivitalizzarlo.”

Il regolamento del concorso

Ogni bambino dovrà portare a scuola gli scontrini fiscali emessi dai negozi, esclusivamente di tutto il Comune di Massarosa, nel periodo di validità dall’1 aprile al 31 maggio. Raccolti in apposite teche all’interno delle scuole, l’obbiettivo è arrivare a collezionare un minimo di 40.000 scontrini. L’istituto che ne raccoglierà il maggior numero sarà il vincitore. Sarà calcolato il numero degli scontrini e non avrà nessuna rilevanza l’importo speso.

lo scontrino a scuola comune di massarosa

“Sono soddisfatta dell’impegno mostrato dall’Amministrazione di Massarosa, – commenta Valentina Cesaretti, presidente Confesercenti – in particolar modo per l’impegno speso dalla consigliera Batini. Quando il CCN Tre Fontane di Stiava e Piano di Conca ci ha proposto questa iniziativa ci abbiamo creduto e abbiamo voluto sposarla a pieno. Siamo ottimisti per la buona riuscita di questa prima “edizione pilota” perché l’idea è buona. Risollevare il commercio dei piccoli commercianti non è semplice ma questa iniziativa fa ben sperare. Questo progetto è un esempio di come l’unione fa la forza: vediamo impegnati Amministrazione, associazioni di categoria, commercianti, scuole ed i ragazzi che saranno i veri protagonisti.”

“Grazie ai contributi degli sponsor – conclude Batini – che hanno aderito all’iniziativa: Bata, Centro Stampa Digitale, Bertolucci e Coluccini, Gioielleria Stefani, Diamoci del Tu, Bar Centro, Mini bar er mejo bar, Andrea Marinari assicurazioni e CCN Tre Fontane di Stiava. Un grazie alle famiglie e ai ragazzi delle scuole per l’impegno che dimostreranno nel rimettere in moto i i piccoli esercizi commerciali del nostro Comune.”

Alla conferenza stampa erano presenti oltre al Sindaco Franco Mungai, alla consigliera delegata Cristina Batini, la presidente di Confesercenti Toscana Nord Valentina Cesaretti, il rappresentante di Confcommercio  Marco Cipollini, il presidente del Centro Commerciale Naturale Tre Fontane Fabrizio Lazzarini. il sindaco dei ragazzi Leonardo Milianti e molti commercianti del comune interessati e partecipanti attivi all’iniziativa.

lo scontrino a scuola comune di massarosa

(Visitato 337 volte, 1 visite oggi)

Sarà più facile ampliare le case vicino ai cimiteri

Il Centro Arti Visive riparte con una grande mostra dell’artigianato