1329 presenze, delle quali  398 persone alle conferenze, 23 allo spettacolo teatrale, 483 alle mostre e 425 ai laboratori, che hanno registrato il tutto esaurito già  nelle prenotazioni, sono  i rilevanti  numeri della prima edizione di “Che Forte, la scienza!”, il Festival del sapere scientifico, organizzato dall’assessorato alla cultura in collaborazione con l’associazione scientifica La nuova limonaia, il laboratorio Esploranda e l’interprete Michele Neri, andato in scena per due settimane, dal 30 marzo al 17 aprile, alla Biblioteca Comunale “L. Quartieri”. Positivo anche il gradimento che la manifestazione ha ottenuto tra i partecipanti. In base ai risultati ottenuti dal questionario di “Customer Satisfaction” sottoposto ogni giorno ad un campione casuale di circa il 10-20% dei presenti è, infatti, emerso che le tematiche trattate durante gli eventi, le modalità di esposizione dei vari relatori, così come il grado di soddisfazione dei singoli utenti e l’utilità del Festival per un proprio accrescimento culturale hanno ottenuto un gradimento di 9,3 (in una scala da zero a dieci). “L’obiettivo della manifestazione-  ha dichiarato il consigliere delegato alla cultura Simone Tonini – era quello di avvicinare le persone al mondo della scienza, in particolare al metodo scientifico di guardare e affrontare la realtà, utilizzando strumenti, metodi e modalità, differenti e visti i numeri, direi che stato ampiamente raggiunto. Il Festival- ha proseguito Tonini-  costituiva una scommessa per Forte dei Marmi, trattandosi di un’esperienza mai proposta prima e sono entusiasta di averla vint,  grazie anche alla collaborazione di tutto il personale della Biblioteca Comunale, Marcello Fascetti, Rossella Mattugini, Elisabetta Mattugini, Federica Reale, Sara Antonia Galassini, Luigi Bernini, Andrea Marchini, Camilla Santi e delle associazioni ed enti esterni che hanno collaborato per la riuscita dell’evento: i relatori Marco Malvaldi, Marco Maria Massai (Docente di Fisica Università degli Studi di Pisa), Sergio Giudici (Docente di Fisica Università degli Studi di Pisa), Michele Neri (Lettore ad alta voce ed interprete dello spettacolo teatrale su Galileo), Loredana Capponi (Associazione Esploranda) per i laboratori scientifici per ragazzi e bambini, Simone Landi (ricercatore) geofisico del CNR di Pisa, che ha fatto da guida agli utenti nell’illustrazione e spiegazione delle mostre “La scienza delle donne- grandi scienziate del 900” e “Anche le pietre parlano”. Da non dimenticare poi- ha  concluso  il consigliere – che il Festival ha  ottenuto anche il patrocinio di Provincia di Lucca, Regione Toscana, dell’ufficio regionale del Ministero dell’Università e dell’Università degli Studi di Pisa”.

 

 

 

 

(Visitato 42 volte, 1 visite oggi)
TAG:
che forte la scienza Forte dei Marmi scienza

ultimo aggiornamento: 28-04-2017


Hackerata la pagina facebook del candidato sindaco Michele Molino

Appaltata la rotatoria di via XX Settembre e finanziata quella di via Giglioli