Il viale a mare sta per cambiare look con l’installazione dei nuovi lampioni in passeggiata.
Si tratta di Lampare in ghisa dal gusto Liberty che andranno a sostituire le ormai fatiscenti “palle” degli anni ’70.
Le lanterne, per dimensioni e conformazione, sono un caso unico e verranno prodotte in esclusiva per la Passeggiata di Viareggio dalla Ghisa Mestieri.

Un iter complicato dato che la soprindendenza doveva esprimere il proprio benestare, portato a termine a tempo di record. Infatti in soli 5 mesi dall’avvio del procedimento, siamo già alla fase di montaggio.

Quanti sono i lampioni in Passeggiata

I corpi illuminanti da sostituire son 64, sono stati installati al momento i primi 4, dal molo fino al cinema EDEN. Se i test illuminotecnici andranno a buon fine, si procederà alla sostituzione di tutti i lampioni, lavoro che terminerà alla fine del mese di Agosto dando al “salotto buono” della città una nuova luce.

Come è stato possibile sostituire i lampioni in Passeggiata con la situazione finaziaria fragile del comune di Viareggio?

lampioni passeggiata Pierucci
Federico Pierucci assessore all’Urbanistica

L’operazione portata avanti dal sindaco Giorgio del Ghingaro e dall’assessore Federico Pierucci per dotare la Passeggiata di nuova illuminazione è stata complicata ma molto ingegnosa.

Il Comune di Viareggio ha indetto una gara on line sul portale CONSIP di l’affidamento per 9 anni del contratto per l’energia elettrica, nel quale ha provveduto ad inserire anche la presa in carico di tutte le utenze.
In questo modo la ditta vincitrice della Gara non si limita a fornire l’energia ma diventa di fatto titolare di tutte le utenze e il Comune paga un canone fisso annuo.
Da quanto ci viene detto, già questa operazione porterà un risparmio per le tasche dei cittadini di Viareggio rispetto ai precedenti sistemi di gestione.

Dopo l’aggiudicazione, le parti hanno trovato un accordo per la sostituzione a carico dell’azienda dei corpi illuminanti oggi con lampade tradizionali a quelli con luce a LED. Quindi nuove lampade che daranno maggior luce ma che eviteranno inutili dispersioni con certificazione che ne garantisce l’inquinamento luminoso pari a zero.
I lampioni attuali della passeggiata consumano ben 2400 Kw ognuno, che potrà essere anche dimezzato attraverso la nuova tecnologia.

Questo accordo porterà vantaggi per entrambe le parti: Viareggio usufruirà della sostituzione di tutti i lampioni a costo zero, dall’altra seppur l’azienda si faccia carico dei costi di sostituzione, potrà ammortizzarli prima della scadenza dell’affidamento e assicurarsi maggiori profitti per l’ultima parte del contratto.

Un’altro vantaggio indiretto dall’operazione sarà quello – dicono dal Comune – di poter accedere ai bandi regionali e statali per l’efficientamento energetico, che potranno portare ulteriori denari nelle ancora deboli casse comunali.

«Questa Amministrazione persegue fra i suoi obiettivi una politica energetica ambientale che punti al risparmio energetico e alla sostenibilità – commenta il sindaco Giorgio Del Ghingaro, Il tutto con un occhio di riguardo alla bellezza che la nostra città merita».

«Un progetto importante – conclude il primo cittadino – che contribuisce a ridare bellezza alla Passeggiata di Viareggio e riporta lo stile dell’illuminazione pubblica in linea con gli assetti architettonici propri del nostro lungomare».

(Visitato 619 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Federico Pierucci giorgio del ghingaro

ultimo aggiornamento: 30-05-2017


Nuova viabilità per Torre del Lago: arriva il sottopasso per il Belvedere

Addio a Don Camillo Pellegrini, parroco di Corsanico