Consiglio comunale a Forte dei Marmi, un minuto di silenzio in memoria dell'ex sindaco Cardini - Comune Forte dei Marmi Versiliatoday.it

Consiglio comunale a Forte dei Marmi, un minuto di silenzio in memoria dell’ex sindaco Cardini

La seduta consiliare, di lunedì 24 luglio, convocata per le 21,00 è cominciata con un minuto di silenzio, in ricordo dell’ex sindaco, Vittorio Cardini.
Davanti ad una sala partecipata, Andrea Mazzoni, assessore al Bilancio ha illustrato il primo punto all’ordine del giorno inerente la variazione al bilancio con rideterminazione di maggiori entrate (accertamenti e liquidazioni Ici/Imu) a copertura di spese non computabili al bilancio di previsione, quali la sorveglianza della spiaggia libera e i costi per le guardie giurate. Mazzoni ha proseguito con il secondo punto riguardante gli equilibri di bilancio da verificare entro il 31 luglio prossimo.
Il terzo argomento all’ordine del giorno ha interessato l’approvazione, secondo la nuova normativa Dlgs 175/2016, degli adeguamenti dello statuto della Azienda Multiservizi srl.
L’assessore Enrico Ghiselli ha proseguito illustrando i successivi punti, riguardanti la proroga dei termini di efficacia della Variante al Piano Complesso di Intervento: “Intendiamo dare la possibilità alle persone che hanno già intrapreso le procedure atte a definire l’iter per la realizzazione della prima casa di proseguire in questo percorso”.
Ghiselli ha poi portato all’attenzione il differimento del periodo di 60 giorni per la presentazione delle osservazioni al Piano Strutturale e il rinnovo della commissione comunale per il Paesaggio.
Approvata all’unanimità la convenzione, presentata dal consigliere Massimo Lucchesi, per la gestione in forma associata del canile di Viareggio.
Enrico Ghiselli ha poi introdotto il tema della Cava Fornace, posta nei comuni di Montignoso e Pietrasanta ma con una forte ricaduta su Forte dei Marmi, spiegando le problematiche ed i rischi esistenti su tale sito che, valutati anche alla luce di analisi Arpat e Dipartimenti Universitari, hanno reso necessario richiedere alla Regione Toscana la chiusura e bonifica della discarica. Il consiglio veniva sospeso dal Presidente Seveso per dar modo al professor Mauro Rosi di relazionare, nel dettaglio, i profili storici ed idrogeologici che hanno interessato il sito in questione, evidenziando e confermando le valutazione dell’assessore Ghiselli in ordine alle criticità della discarica. Riaperto il consiglio, dopo l’intervento del consigliere Fabio Giannotti che ricordava i passaggi, da lui personalmente seguiti, in Provincia che hanno riguardato la cava Fornace, la delibera veniva approvata all’unanimità.
L’ultimo punto all’ordine del giorno è stato illustrato dal consigliere Sabrina Nardini e ha interessato il regolamento per l’istituzione della commissione per le Pari Opportunità: “Ho apportato due significative modifiche. La prima riguarda l’introduzione nella commissione di una figura maschile che andrà ad affiancarsi a quattro donne; per quanto riguarda la seconda, i membri non verranno scelti per categorie, in quanto qualsiasi persona ha diritto e dignità di partecipare, presentando un curriculum”.
La seduta si è chiusa con un plauso personale del sindaco Bruno Murzi al consigliere delegato alla Sicurezza, Luigi Trapasso per l’intervento svolto dallo stesso al mercato settimanale che ha consentito l’arresto di una borseggiatrice.

(Visitato 102 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 25-07-2017 16:45