Un prestigioso riconoscimento per il Comune di Massarosa insignito del titolo di  “Città che legge”  conferito dal Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL), istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività culturali (MIBACT), d’intesa con l’ANCI-Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, che riconosce e sostiene la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

“Un  riconoscimento,  ottenuto grazie alla partecipazione ad un bando – spiega la consigliera delegata alla cultura Linda Frati-  e che viene assegnato a quei Comuni  che garantiscono ai propri cittadini l’accesso ai libri e alla lettura attraverso biblioteche e librerie, l’adesione a progetti nazionali e iniziative congiunte che coinvolgono biblioteche ed altre istituzioni e mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori.

Nel compilare la  candidatura- prosegue- abbiamo puntato in modo particolare  sul  nostro Premio  Letterario, un premio  nato nel 1947 che quindi si può inquadrare tra i primi premi letterari comparsi  nel panorama  italiano. Un risultato che valorizza ancor più  questo  concorso, che quest’anno ha visto  la partecipazione di quasi tutte le più prestigiose  case editrici nazionali e di tanti piccoli gioielli della piccola editoria e che si avvia a festeggiare i settant’anni dalla sua  fondazione, la cui serata finale, con un esclusiva formula a base di  musica, teatro e parole,  si svolgerà  il 14 ottobre 2017”.

Al bando hanno partecipato  527 comuni italiani.

(Visitato 67 volte, 1 visite oggi)
TAG:
massarosa città che legge

ultimo aggiornamento: 28-07-2017


Le Farmacie Comunali di Massarosa diventeranno Far.Mas s.r.l

Agnese Manfredini, da Massarosa all’Orchestra Nazionale Sinfonica