A Massarosa è un problema anche solo iscriversi a scuola. Nel 21 secolo, nell’epoca dei social, dei software opensource dei metodi di iscrizione on line e pagamenti “one touch”, non si riesce a iscrivere i propri figli a scuola senza aspettare ore e ore che i software obsoleti del comune funzionino.

Il consigliere Coluccini interviene sul grave problema dei tempi d’attesa per l’iscrizione agli anni scolastici. “Un problema già noto lo scorso anno, quando addirittura c’era stata l’apertura all’iscrizione on line… ma – “roba da comiche” – solo dal computer presente nel palazzo comunale”.

Girando per gli uffici ho visto molta gente arrabbiata perché non ha la possibilità né di fare l’iscrizione on line, né di accedere al servizio prepagato.
Nel comune di Viareggio – per esperienza personale – ci vogliono 5 minuti comodamente da casa propria e a Massarosa si deve chiedere un giorno di ferie… se basta!

Un’Amministrazione comunale che sta tentando di proseguire con la strategia dei “premi vinti” che però messi alla prova danno il segno della loro inadeguatezza.

Di pochi mesi fa, la notizia che il Comune di Massarosa aveva vinto un importante premio per l’innovazione nel corso di Forum PA 2017 con il progetto CI.di.CA.

Il progetto “Cì.Dì.C.A., ovvero Cittadinanza Digitale, Consapevole e Attiva, realizzato dai nostri uffici CED in collaborazione con l’ufficio  pubblica istruzione, è un sistema digitale integrato di relazione di ultima generazione, in grado di dialogare con un singolo cittadino o con gruppi omogenei, potendo definire il canale di comunicazione e usare, per ognuno di essi, una semantica e una modalità differenti.

Ci si è sciacquati la bocca con paroloni quali semantica, canali di comunicazione, intelligenza artificiale, ma dopo un anno stesse file, stessi genitori allibiti e stessi dipendenti impotenti di fronte all’inadeguatezza dei mezzi a disposizione.

Per usare una facile battuta: “Ci.di.c.a., tanto non sappiamo rispondere!”

File di almeno mezza giornata per colpa di un’amministrazione che non ha saputo trovare la benché minima soluzione a problemi conosciuti.
Le iscrizioni ci sono tutti gli anni, ma come sempre chi deve fare scelte si fa cogliere di sorpresa;
poteva essere utilizzato anche l’ufficio Urp per far fronte al periodo di iscrizioni, ma ahimè questa amministrazione è riuscita a smantellare anche quello.

 

(Visitato 477 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alberto coluccini ci.di.c.a. iscrizioni massarosa

ultimo aggiornamento: 29-08-2017


Arriva in Italia “Wise Rabbit”, il gioco interattivo per visitare Firenze

Rissa con accoltellamento alla stazione di Viareggio