MARINA DI PIETRASANTA (LU), 8 set. “Se si volesse, si potrebbe cambiare la legge elettorale anche subito. Ma credo che Renzi vuole andare al voto con questa legge. Ritiene che sarà un Paese ingovernabile e punta a portare in parlamento un po’ di deputati e senatori con la maglia “Matteo Renzi”. Se questo è il progetto, credo che il centrodestra abbia l’obbligo morale di vincere le elezioni, unito, anche se al nostro interno ci sono ancora alcuni problemi, problemi che abbiamo tutto il tempo di risolvere”.

Lo ha detto Gaetano Quagliarello durante il dibattito organizzato da L’Opinione nel parco della Versiliana a Marina di Pietrasanta.

Gli autogol dei Cinque Stelle

“La partita politica in Italia, storicamente, si è sempre giocata tra due squadre. Vinceva chi faceva meno autogol, e molto spesso ha prevalso il centrodestra. Ad un certo punto, in Italia e in Europa, è apparso un terzo elemento che, stando a bordo campo e senza giocare, ha sommato gli autogol di uno e dell’altro. I Cinque Stelle insomma hanno approfittato delle mancanze dei due partiti maggiori, ecco perché è stato il partito più votato”.

Lo ha detto Gaetano Quagliarello durante il dibattito organizzato durante la festa de L’Opinione a Marina di Pietrasanta condotto da Nicola Porro. “Oggi – ha aggiunto – ci sono condizioni nuove. Qualche autogol hanno iniziato a farlo anche loro, e anche clamorosi tipo Roma. Inoltre inizia ad esserci un centrodestra che può fare qualche autogol in meno, anche per il netto miglioramento della classe dirigente del centrodestra, sia a livello nazionale che locale. Detto questo non bisogna sottovalutare, secondo me, i Cinque Stelli perchè molti di loro, per esempio, sono molto migliorati in parlamento, a dimostrazione che le Istituzioni sanno anche educare”.

 

(Visitato 45 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento