festival della robotica

Festival della robotica, Spettacoli da Viareggio a Firenze passando per Collodi, le novità dell’animatronica nello spettacolo sono protagoniste, lunedì 11 settembre, del quinto giorno del Festival internazionale di Robotica, promosso da Comune di Pisa, Fondazione Arpa, Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, Centro di Ricerca “E.Piaggio”. I co-promotori scientifici sono: Scuola Superiore Sant’Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Irccs Stella Maris, Centro di eccellenza Endocas dell’Università di Pisa. Pisa, con la sua area, vanta una delle più alte concentrazioni al mondo di addetti e di attività di ricerca, sviluppo e applicazione di sistemi robotici ed è la sede naturale del festival che presenta la robotica nelle sue molteplici applicazioni per ‘servire’ la persona.

Grandissima affluenza per il Festival internazionale della Robotica di Pisa, che nei primi giorni ha registrato la presenza di circa 4000 visitatori e che domenica mattina ha ricevuto la visita del sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la cooperazione internazionale Benedetto Della Vedova, ricevuto dal presidente della Fondazione Arpa, Franco Mosca e dal rettore dell’Università di Pisa, Paolo Maria Mancarella.
Molti i giovani e i bambini che hanno visitato i due punti espositivi degli Arsenali repubblicani e della Stazione Leopolda, oltre alle mostre nelle altre location coinvolte. Alta l’affluenza anche agli incontri dedicati alla scienza e alla medicina, che in questi gironi offrono occasione di approfondimenti e scoperte.

Le costruzioni di Prima Categoria del Carnevale di Viareggio 2017

FRONTIERE di Alessandro Avanzini

Dopo il successo del convegno di sabato 9 settembre su “Robotica e arte”, lunedì 11 settembre è programma quello su “Tecnologie robotiche per lo spettacolo” si parlerà lunedì 11 settembre (ore 15-18,30, Palazzo Blu, ingresso libero). Interverranno rappresentanti di diverse realtà regionali di livello nazionale per presentare progetti in corso di realizzazione. In particolare, nell’ambito dell’animatronica, protagonisti saranno un progetto di robotizzazione dei carri di Carnevale di Viareggio, grazie alla presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio, Marialina Marcucci, e uno di animazione robotica e realtà aumentata nel prossimo ampliamento del Parco di Pinocchio a Collodi, che rappresenterà il Paese dei Balocchi, con il presidente della Fondazione Nazionale Carlo Collodi (Collodi, Pistoia),Pier Francesco Bernacchi. Con il direttore dell’Accademia Teatrale di Firenze Pietro Bartolini, con cui è in atto da due anni una forte collaborazione nella realizzazione di esperimenti, performance e spettacoli dal vivo realizzati a Firenze e Pisa, si parlerà di realtà aumentata e ambienti virtuali per la tecnologia scenica e la didattica teatrale.
Per illustrare lo studio dei meccanismi di attuazione che ci sono all’interno delle macchine carnevalesche con l’introduzione di componenti di robotica, interverrà Alessandro Filippeschi, ricercatore dell’Istituto TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, Informazione, Percezione) della Scuola Superiore Sant’Anna; Marcello Carrozzino, anch’egli ricercatore dell’Istituto TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, Informazione, Percezione) della Scuola Superiore Sant’Anna, esplorerà la tematica degli ambienti virtuali come nuova frontiera per il teatro; la ricercatrice in Storia dello Spettacolo e docente all’Accademia di Belle Arti di Macerata Anna Maria Monteverdi, parlerà dell’importanza del videomapping interattivo per il teatro; la video artista e docente dell’Università di Arte di Tokio, Marina Tanaka, parlerà di “Immagine e suono nella drammaturgia sonora”, con il racconto di quanto sperimentato nel corso del META (Meeting delle Accademie Teatrali Europee sulla pedagogia teatrale), organizzato e ideato da Pietro Bartolini in collaborazione con il Comune di Firenze presso il Teatro della Pergola con la partecipazione delle più importanti accademie nazionali; Eva Pietroni del CNR-Istituto di Tecnologie applicate ai Beni Culturali, Roma, illustrerà un nuovo tipo di installazione multimediale per una mostra itinerante sviluppata nell’ambito del progetto europeo CEMEC, Connecting European Early Medieval Collections.

Sempre sul tema robot e arte, fino al 13 settembre sono visitabili Imagine robots. Video, modelli e immagini da Leonardo al terzo Millennio, con opere grafiche e multimediali sul tema della robotica (Palazzo Lanfranchi 9,30 – 18,30, ingresso libero) e Leonardo Da Vinci tra sogno e invenzione: mostra di modelli lignei provenienti dal Museo Leonardiano di Vinci (Fortilizio della Cittadella 10 – 18,30, ingresso con biglietto).

Alla Camera di Commercio dalle 9,30 alle 18 a ingresso libero, giornata “La robotica e l’industria”. Il primo per parlare dell’eccellenza della robotica industriale in Italia attraverso storia, casi di successo, prospettive ed opportunità, con l’introduzione di Arturo Baroncelli,  membro del consiglio di amministrazione della Federazione internazionale di Robotica (IFR). Il secondo, nel pomeriggio, sull’offerta dell’Industria: nuove piattaforme tecnologiche, coordinato da Franca Melfi, responsabile del Centro Robotico Multidisciplinare dell’AOU pisana e Giuseppe Turchetti, professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese della Scuola Superiore Sant’Anna.

Alle 14,30 al Palazzo del Consiglio dei Dodici in programma RoboLaw Regulating Robotics, convegno sulle iniziative di regolazione della robotica a cura di Andrea Bertolini, ricercatore di Diritto Privato della Scuola Sant’Anna.

Alle 21, evento d’eccezione al Robot Film Festival alla Stazione Leopolda:per celebrare i 90 anni del capolavoro di Fritz Lang “Metropolis”, proiezione della versione restaurata in full hd del film, nella durata di 142 minuti, con un accompagnamento dal vivo al pianoforte da parte di Doady Giugliano (Fondazione Arpa) che si cimenterà in una improvvisazione musicale di commento al film. Alle 21, premiazione del vincitore del primo Pisa film festival, con proiezione delle prime tre opere.

Domenica 10 settembre era l’ultimo giorno per visitare le mostre alla Stazione Leopolda, mentre proseguono le esposizione agli Arsenali repubblicani e a Palazzo Lanfranchi. 

 Info logistiche, biglietterie, biglietti e abbonamenti. Il festival è ospitato in 12 location, scelte fra le più suggestive del centro storico di Pisa: qui per vedere la mappa sul sito. La fiera espositiva si trova agli Arsenali Repubblicani e alla Stazione Leopolda.

  Orari di apertura: Arsenali Repubblicani: 10-18,30; Stazione Leopolda: 9,30-18,30. Alcuni eventi hanno orari indipendenti da quelli di apertura delle due sedi espositive: si prega di consultare il programma generale che è sul sito.

  L’accesso alla fiera espositiva prevede i seguenti biglietti: ingresso 5 euro, ridotto (7-18 anni) 1 euro; abbonamento 2 giorni 8 euro, ridotto (7-18 anni) per 2 giorni 1,50 euro; abbonamento per tutta la manifestazione 15 euro, ridotto (7-18 anni) 3 euro; ingresso omaggio per bambini fino a 6 anni.

Per conoscere le modalità di accesso ai singoli eventi, si consiglia di prendere visione del programma sul sito: è indicata nel dettaglio di ogni appuntamento.
  Convenzione con Metarockgli spettatori del Metarock2017 avranno accesso gratuito al festival, mostrando il biglietto all’ingresso, mentre i visitatori del Festival della Robotica potranno acquistare il biglietto per il Metarock festival con il 25% di sconto.

Oltre alla vendita su Vivaticket, per tutta la durata del festival sono attive due biglietterie: agli Arsenali Repubblicani (aperta 10-17,30) e alla Stazione Leopolda (aperta 9,30-17,30).
Alla biglietteria del Teatro Verdi è inoltre possibile acquistare direttamente i biglietti per i concerti di beneficenza previsti per il 9 e il 12 settembre, con il Maestro Andrea Bocelli, il soprano Maria Luigia Borsi, orchestre, cori e robots. Per il programma dettagliato, è possibile consultare il sito del festival: www.festivalinternazionaledellarobotica.it. La biglietteria del Teatro è aperta dal martedì al sabato, con orario 16-19; il mercoledì, il venerdì e il sabato anche con orario 11-13. Il lunedì e i giorni festivi è chiusa, e nelle serate di spettacolo, salvo esaurimento, apre un’ora prima dell’inizio dell’evento per la vendita dei biglietti dell’evento stesso.
Il servizio di biglietteria telefonica è attivo al numero 050.941.188, dal martedì al sabato con orario 14-16 (pagamento con carte di credito).

(Visitato 93 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento