Troppi parcheggiatori abusivi in centro, proteste a Pietrasanta - Comune Pietrasanta, Cronaca, Cronaca Pietrasanta, Top news Versiliatoday.it

Troppi parcheggiatori abusivi in centro, proteste a Pietrasanta

Due su tre dei parcheggiatori abusivi e dei vu cumprà identificati dalla Polizia Municipale del Comune di Pietrasanta sono ospitati nei centri di accoglienza della Versilia. A rivelarlo è l’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci dopo l’ennesima segnalazione da parte dei cittadini assaliti, nella fase di sosta durante il giorno di mercato, nel centro storico. Ma il film è lo stesso anche a Tonfano, il sabato mattina ed è stato lo stesso per tutta l’estate sulla spiaggia. “I cittadini hanno ragione a lamentarsi ma dovrebbero rivolgere le loro lamentele nei confronti di chi ha consentito prima lo sbarco nel nostro paese, senza nessuna regola, poi l’accoglienza diffusa che ha spalmato sui comuni la presenza dei migranti che arrivano dall’Africa. – spiega Cosci – Non solo garantiamo l’accoglienza spendendo, per ogni migrante, mediamente 35 euro ma vanno anche ad alimentare l’illegalità, il commercio abusivo danneggiando cittadini ed imprese, il lavoro nero ed il caporalato. I migranti escono dai centri di accoglienza durante il giorno per dirigersi, in bicicletta o sui mezzi pubblici dove non pagano nemmeno il ticket, verso i centri delle città per vendere ombrelli, borse ed altri oggetti, a chiedere qualche spicciolo fuori dai negozi o nei parcheggi chiedendo i biglietti che poi rivendono ad un altro automobilista. La sera rientrano nei centri ed il giorno dopo è la stessa storia. Questa secondo voi è accoglienza? Va bene il buonismo, va bene lo spirito di accoglienza, ma questa è la verità che i nostri concittadini devono sapere. La Polizia Municipale li allontana quotidianamente ma puntualmente ritornano. E noi puntualmente dobbiamo riallontanarli senza possibilità di fare nulla se non identificarli una, due, tre volte”. In questi mesi sono stati decini i blitz in spiaggia e ai mercati. In due anni e mezzo l’amministrazione comunale ha sequestrato 16mila pezzi, di cui oltre 2mila contraffatti, per un valore di centinaia di migliaia di euro: “Pietrasanta è l’unico comune della Versilia a non aver accettato di ospitare migranti e questa sarà sempre la nostra linea. – spiega ancora Cosci – Il consiglio comunale si è espresso ed è stato chiaro: ok all’accoglienza di rifugiati il cui status è certificato ma prima di tutto, prima di dare ospitalità a loro, siano rispettate le esigenze dei nostri concittadini residenti, italiani e stranieri, che sono in attesa di una casa e di una dignità. L’attività di contrasto a questi fenomeni da parte delle Polizia Municipali è un palliativo e tutti gli sforzi sono vanificati dai continui sbarchi e dal crescente numero di immigrati ospitati nei centri di accoglienza. I cittadini devono sapere la verità e devono saperla in funzione del futuro”.

(Visitato 183 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-09-2017 12:56