Nomine Villa Bertelli. "No a impronta esterofila" - Comune Forte dei Marmi Versiliatoday.it

Nomine Villa Bertelli. “No a impronta esterofila”

“Mi auguro che con la gestione di Ermindo Tucci, Villa Bertelli non assuma un’impronta esterofila”. La leader di Fuxia People, Maria Teresa Baldini, fa alcune considerazioni dopo l’ufficializzazione delle nomine volute dal sindaco di Forte dei Marmi.

“Villa Bertelli è patrimonio di tutti i fortemarmini _ premette Baldini _ e Tucci torna oggi alla ribalta dopo anni di silenzio e dopo una discutibile gestione di Gaia, la società che solo in tempi recenti, con rinnovati volti alla guida, dimostra un percorso più lungimirante. L’augurio è che quell’edificio di Vittoria Apuana non venga adesso dedicato a iniziative per esaltare la cultura russa che a Tucci sta notoriamente a cuore. Ben vengano i turisti dalla Russia, ma è necessario valorizzare la nostra identità e le nostre tradizioni: di questo ha bisogno il paese per mantenere il proprio appeal. Lo sa questo Tucci che non è neppure fortemarmino di origine? Proprio per questo fin da subito ho sollecitato la possibilità di mantenere la biblioteca proprio a Villa Bertelli, spazio ideale per le moderne declinazioni di un servizio che non si limita alle sale lettura, bensì favorisce l’aggregazione e la socializzazione. Il sindaco Murzi, dopo l’atto simbolico e fine a se stesso di posizionare un libro sugli scaffali di Palazzo Quartieri, cosa ha fatto in concreto?”

(Visitato 137 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 02-10-2017 17:15