Salute: sclerodermia, due casi scoperti grazie a giornata di prevenzione a Pietrasanta. L’iniziativa dell’ex amministrazione comunale e dell’assessore Lora Santini

Sclerodermia: “scoperti” due casi grazie alla giornata di prevenzione gratuita promossa lo scorso weekend dall’associazione Gils e dal Comune di Pietrasanta per iniziativa del già assessore al sociale, Lora Santini. La sclerodermia è una malattia rara che colpisce prevalentemente le donne e rischia di degenerare in sclerosi sistemica che può essere “smascherata” grazie ad uno speciale esame non invasivo, la capillaroscopio, che consiste in una valutazione della microcircolazione delle mani. I controlli sono stati effettuati dagli esperti dell’azienda ospedaliera universitaria Santa Chiara di Pisa. Una ventina i pietrasantini visitati in occasione della giornata “Salute in Comune” che ha portato in Piazza Duomo anche il camper rosa della Lilt impegnato ad offrire visite senologiche gratuite per la prevenzione del cancro al seno: “Nell’arco delle due iniziative i due presidi hanno visitato una settantina di nostri concittadini che hanno beneficiato di visite gratuite specialistiche. – spiega il già assessore al sociale, Lora Santini che aveva voluto fortemente questa giornata – Le visite hanno permesso di diagnosticare a due persone una forma di sclerodermia mettendole nelle condizioni di avviare un percorso specialistico e puntuale. La prevenzione è un’arma potentissima che la nostra amministrazione ha messo in campo, collaborando con onlus, associazioni, ospedali, durante i due anni di mandato. Sappiamo tutti quanto siano costose, molto spesse, le visite specialistiche e soprattutto quanto sia più difficile oggi sostenere le spese mediche a causa della crisi e delle crescenti difficoltà delle famiglie. Le persone si curano di meno a causa di una condizione economica precaria. Il nostro obiettivo è quello di rendere i controlli più accessibili e veloci, facilitare il più possibile le donne che, come sappiamo, pensano prima alla famiglia che a loro stesse. Prevenire è importante, è il modo più concreto per tutelare la vita”.

(Visitato 1.279 volte, 2 visite oggi)

Lascia un commento