Si è tenuta a Roma presso il Commissariato per la liquidazione degli Usi Civici di Lazio, Umbria e Toscana l’udienza per la presentazione dell’intesa transattiva tra Comune di Seravezza, Asbuc e società Henraux nella causa relativa agli usi civici della montagna seravezzina. Erano presenti il vicesindaco Valentina Salvatori con l’avvocato Athena Lorizio per il Comune, il consulente Asbuc dott. Giuseppe Monaci, l’avvocato Giorgia Conti per conto di Regione Toscana ed Asbuc e il prof. Raffaele Volante per Henraux. Le parti hanno presentato ed illustrato il documento tecnico messo a punto dai consulenti legali sulla base dello schema condiviso nell’udienza dello scorso luglio ricevendo dal giudice una positiva valutazione di adeguatezza dal punto di vista dei contenuti e di corretta formulazione giuridica. Il giudice ha manifestando la volontà di accoglierlo nella sentenza che chiuderebbe il contenzioso ed ha pertanto concordato con Comune, Asbuc ed Henraux il rinvio dell’udienza al prossimo 21 dicembre (vale a dire dopo le elezioni per il rinnovo di Asbuc, previste per il 3 dicembre) per dar modo alle parti di predisporsi per la firma. Se le parti lo riterranno, il giudice si è anche detto disponibile ad anticipare l’incontro.

L’accordo presentato ieri a Roma conferma quanto illustrato pubblicamente anche nell’assemblea di lunedì scorso con i frazionisti alla Pieve della Cappella. Un’intesa articolata in tre punti. Il primo riguarda il “distacco” di 192 ettari di terreni di valore paesaggistico e boschivo, oggi detenuti da Henraux, a favore di Asbuc. Il secondo punto prevede l’acquisto da parte di Henraux, sempre a favore di Asbuc, dell’immobile comunale dell’ex scuola elementare di Fabbiano, da destinare a sede istituzionale e allo svolgimento delle attività dell’ente. Il terzo punto dell’intesa riguarda la definizione tra Comune e Henraux della vicenda legata all’enfiteusi del 1885: a fronte del pagamento di un “canone di affrancazione” Henraux acquisirà la piena proprietà delle aree già oggetto di enfiteusi. La somma che il Comune incasserà a seguito dell’affrancazione (circa 50 mila euro) sarà destinata ad Asbuc come contributo per il restauro della scuola di Fabbiano; quella che deriverà dalla vendita dell’immobile ad Henraux (80 mila euro) sarà destinata dal Comune ad interventi da realizzare nel territorio della montagna.

(Visitato 203 volte, 1 visite oggi)
TAG:
roma seravezza udienza usi civici

ultimo aggiornamento: 28-10-2017


“Io Primo Cittadino” a Seravezza: i bambini visitano il comune e imparano come si fa il sindaco

Secondo incontro per la formazione dei Piani Attuativi dei Bacini Estrattivi di Seravezza