Il Viareggio di Carlo Bresciani batte anche la Massese e rimane nella scia del Ponsacco. Vince – ed è il quarto successo consecutivo – anche il Real Forte dei Marmi Querceta mentre il Seravezza Pozzi colleziona un buon pareggio esterno. Insomma, il piatto versiliese dell’ultimo turno è stato molto ricco.

Viareggio, una giornata da incorniciare

Vince e convince la formazione bianconera di Carlo Bresciani. Soprattutto convince per mentalità e personalità: davanti c’era una buona Massese, brava nella manovra ma poco ispirata in prima linea. Il derby – bella davvero la cornice di pubblico, oltre mille paganti che in serie D sono una… mosca bianca – è stato deciso dai gol di Guidi su rigore e da Lamioni (con l’aiuto determinante di una deviazione). Poche le emozioni da gol ma il Viareggio si è fatto preferire per la solidità dimostrata, con pochissime sbavature, lungo tutto l’arco della partita. I tifosi sognano, la dirigenza usa le tisane per stare tranquilla: vivere alla giornata, senza alzare troppo l’asticella delle ambizioni, sembra essere la strategia migliore visto che all’orizzonte ci sono un ciclo di sfide delicate, senza dimenticare i ‘soliti’ problemi di inizio anno, sistemazione del campo in vista della Viareggio Cup e concomitanza con il Carnevale che storicamente hanno sempre prodotto un po’ di problemi. Parlare di promozione in serie C può essere fuorviante perché al momento – ripetiamo: al momento – mancherebbero le condizioni ‘esterne’ (non quelle tecniche, se vinci e fai punti, i meriti ci sono) per compiere un passo del genere.

Real FQ, la cura Buglio dà i suoi frutti

Aveva chiesto tempo, dopo la partenza balbettante, Francesco Buglio per trovare la terapia giusta per guarire il Real Forte dei Marmi Querceta: dopo la sconfitta nel derby con il Viareggio e l’arrivo dei rinforzi autunnali, il tecnico ha trovato la quadratura, probabilmente ha anche toccato le corde caratteriali e tattiche giuste per far sì che la squadra decollasse (quattro vittorie consecutive non sono da poco in questo campionato: l’ultima 2-1 sul campo del Montecatini, a segno Ferretti e Cecchetti) portandosi a ridosso della zona playoff. Insomma la strada è quella giusta.

Seravezza Pozzi, un punto e molti rimpianti

Il pareggio ottenuto dalla squadra di Vangioni sul campo del Ligorna porta con sé il rimpianto di due punti persi perché alcune buone occasioni non sono state adeguatamente sfruttate. Peccato: non è un momento brillantissimo, ma sulla solidità tattica della matricola, sul fatto che disponga di giocatori di qualità, non ci sono dubbi. La matricola rivelazione è pronta a ritrovare la strada del successo.

(Visitato 840 volte, 1 visite oggi)

Serie D, tutte le versiliesi in campo

Anche l’ex ct della Nazionale Marcello Lippi al derby