Forti piogge e ghiaccio, ancora allerta meteo in Versilia

Il Centro Funzionale Regionale (CFR) della Regione Toscana – a causa di un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche – ha emesso un’allerta meteodi colore arancio per rischio idrogeologico e idraulico per il reticolo principale, per il reticolo minore ed anche, in alcune zone, per il rischio ghiaccio, a causa delle forti piogge e per l’abbassamento delle temperature previste dalle 20 di oggi, sabato, alle ore 24 di lunedì 11 dicembre per quasi tutte le zone del territorio provinciale.

L’allerta arancione è indicata dal CFR per il reticolo idraulico principaleper le zone S1, S2, S3 del nostro territorio corrispondenti al bacino del Serchio-Garfagnana-Lima, al bacino del Serchio di Lucca, e alla zona del Serchio-costa dalle 18 di domani, domenica 10 dicembre alla mezzanotte di lunedì 11 dicembre.

Per il reticolo idraulico minore il periodo di allerta per tutto il territorio provinciale (comprese quindi l’area della Piana di Lucca e la costa versiliese) va dalle 14 di domenica 10 alla mezzanotte di lunedì 11 dicembre.

 Allerta meteo, dettaglio

L’allerta ghiaccio – per la quale si raccomanda la massima prudenza agli automobilisti – va dalle 20 di stasera (sanato) alle 12 di domani domenica 10 dicembrenelle zone S1, S2 e V, ossia area bacino del Serchio Garfagnana-Lima, S2 zona del bacino del Serchio e Lucca e Versilia

In arrivo pioggia, vento e ghiaccio e qua e là anche una spruzzatina di neve. La sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso alle una di oggi pomeriggio un’allerta che vale dalle otto di stasera, sabato, fino alla mezzanotte di domenica. Il codice è arancione per Lunigiana, Garfagnana, Mugello ed Appennino, Val Tiberina e Casentino, ma anche per la piana tra Lucca e Pistoia, il bacino di Bisenzio ed Ombrone e la Versilia. Colore giallo nel resto della Toscana.

Pioggia
La maggiore criticità è la pioggia attesa per domani, domenica, a partire dal settore nord-ovest, ovvero Lunigiana, Garfagnana, alto pistoiese ed Apuane. La pioggia è la conseguenza di un’intensa perturbazione nord atlantica in arrivo. Si prevedono fenomeni persistenti e abbondanti sui rilievi, fin dalla mattina, che si intensificheranno nel pomeriggio, quando si allargheranno anche al resto della Toscana ma con piogge sparse e generalmente di lieve intensità, moderate a tratti su Amiata, Casentino, Pratomagno e Val Tiberina.

Sulle aree di nord-ovest i cumulati attesi sono medi abbondanti, tra i 60 e i 70 millimetri, con massimi molto elevati, anche oltre 150 millimetri, sui rilievi esposti al flusso. Sul resto della regione si prevedono cumulati medi localmente significativi con massimi non elevati, eccetto Amiata e Casentino dove potranno essere superiori, e intensità orarie massime generalmente moderate o a tratti forti sui settori sempre di nord-ovest.

Vento e ghiaccio
Non è attesa comunque solo la pioggia. Nell’avviso meteo del centro funzionale del settore idrogeolico regionale, elaborato anche sulla base dei dati forniti dal Lamma toscano, si parla pure di vento e ghiaccio.

Nella mattinata di domenica i venti da sud, sud-ovest a partire dalle aree costiere e sui rilievi appenninici si intensificheranno gradualmente e nel pomeriggio si gonfieranno anche in pianura. Sono attese raffiche molto forti sui crinali appenninici e nelle aree a questi sottovento, forti sul resto della regione. Il mare sarà da molto mosso ad agitato nel pomeriggio.

Tra la sera del sabato e la mattina della domenica si potrà formare ghiaccio nelle aree appenniniche interessate dalle recenti precipitazioni.

Neve
Quanto alla neve, la previsione rientra nell’andamento della stagione. Ci potranno essere deboli nevicate anche a bassa quota e in pianura, la mattina e fino al primo pomeriggio, su Lunigiana, Garfagnana e, localmente, tra Lucca e Pistoia. Gli accumuli saranno comunque poco abbondanti o localmente abbondanti. Poi, con il passare delle ore, la quota neve tornerà ad alzarsi verso collina e montagna. La neve potrebbe fare la sua comparsa nell’alto Mugello, Casentino e Valtiberina già oggi, sabato.

Aggiornato il: 09-12-2017 14:57