Donato defibrillatore alla Onlus "Mi curo di me" dalla famiglia Fucile - Comune Massarosa, COMUNI, Salute Versiliatoday.it

Donato defibrillatore alla Onlus “Mi curo di me” dalla famiglia Fucile

il 18 dicembre si è tenuta a Massarosa la cerimonia di consegna di un defibrillatore che la famiglia Fucile ha voluto donare alla ONLUS “Mi curo di me” che si occupa di assistenza gratuita ai malati oncologici. L’apparecchio, per loro volontà, verrà posizionato all’interno degli ambulatori medici presso la farmacia comunale di Piano di Conca. Una donazione fatta in memoria di Caterina da parte del figlio Simone e delle sorelle Michela e Sandra.

“La volontà di effettuare questa donazione – dichiarano i familiari – è maturata dopo aver partecipato ad un evento organizzato dall’associazione “Mi curo di Me”. Ciò che ci ha colpito profondamente è stato vedere con quanta forza le persone affette nel loro essere da una malattia che stravolge e sconvolge le proprie sicurezze e scardina i loro punti di riferimento, combattano ed affrontino i giorni che si inseguono uno dietro l’altro. La donazione l’abbiamo fatta a nome di Caterina, nel ricordo del suo carattere combattivo allegro e generoso derivante anche da un’educazione fortemente incentrata sull’unità familiare e quindi attenta ad ogni esigenza verso il prossimo”

“Abbiamo accolto con piacere – dichiarano il vicesindaco Damasco Rosi e l’assessora alla politiche sociali Simona Barsotti – questo gesto di estrema solidarietà da parte della famiglia Fucile che trova un giusto connubio con la solidarietà espressa dalla ONLUS “Mi curo di me”. Un’associazione a cui abbiamo dato la possibilità – e siamo ben lieti di averlo fatto – di svolgere per due giorni a settimana la propria attività di volontariato all’interno degli studi medici della farmacia comunale di Piano di Conca. Abbiamo avuto modo di conoscere la famiglia Fucile, la sua storia e la storia di Caterina attraverso il racconto del figlio e delle sorelle Michela e Sandra. Dopo aver ascoltato i loro racconti fatti di un passato all’insegna dell’aiuto nei confronti del prossimo, dopo aver sentito le parole di ricordo su Caterina, abbiamo potuto capire ancora di più i motivi di questo gesto di profondo altruismo. Una bella famiglia a cui va il nostro ringraziamento”.

“A nome della ONLUS “Mi curo di me” – dichiara la presidente Siria Perretti – ringrazio la famiglia Fucile per il dono che ci ha fatto. Posizionare il defibrillatore in quel luogo vuol dire metterlo a disposizione, sperando che non ce ne sia mai bisogno, non soltanto dei pazienti oncologici che usufruiscono dei nostri servizi che svolgiamo anche presso quegli ambulatori, ma dell’intera comunità”.

Erano presenti alla consegna anche l’amministratore unico della Far.Mas. Prof. Marco Costa, la direttrice Dott.ssa Maria Rosaria Gennaro e Simona Gragnani (Croce Rossa Viareggio).

Aggiornato il: 19-12-2017 20:30